BUONE NOTIZIE

“Mamma, non ti lascerò sola!” Mattia ha mantenuto la promessa: oggi lascerà la terapia intensiva di Cremona

Il provveditore Molinari: "Grande gioia per Mattia, pronti ad accompagnarlo verso gli Esami di Stato".

“Mamma, non ti lascerò sola!” Mattia ha mantenuto la promessa: oggi lascerà la terapia intensiva di Cremona
Cremona, 02 Aprile 2020 ore 17:15

Il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, Fabio Molinari, esprime la propria gioia e quella di tutta la scuola cremonese per la rapida ripresa di Mattia.

Mattia ce l’ha fatta, oggi lascerà il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Cremona

Il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, Fabio Molinari, esprime la propria gioia e quella di tutta la scuola cremonese per la rapida ripresa di Mattia, lo studente di 18 anni dell’istituto Torriani, ricoverato all’ospedale Maggiore di Cremona.

“Ho avuto il privilegio di poter essere costantemente informato dalla mamma durante tutti questi giorni in cui Mattia ha condotto la sua battaglia più grande: da quando è stato intubato – gettandoci nello sconforto – fino a quando la situazione ha iniziato a migliorare e i medici ci hanno comunicato, in gergo tecnico, che gli scambi erano buoni.

Abbiamo tirato un grande sospiro di sollievo quando ci hanno detto che la nuova Tac mostrava i polmoni puliti e abbiamo pianto di gioia quando la mamma ha potuto parlargli attraverso il telefono del medico, anche se lui era ancora intubato e assopito dagli anestetici. Grazie all’affetto e alla preghiera di tanti, Mattia ha potuto ascoltare la mamma e reagire con un sorriso e poi con un pianto, aprendo anche gli occhi.

Da allora le cose sono andate migliorando: ieri mattina aveva ancora la maschera per l’ossigenazione e oggi respira autonomamente. In giornata lascerà la terapia intensiva per essere trasferito nel reparto di Pneuomologia. Grazie al rapporto con l’Unione Sportiva Cremonese, ho avuto la possibilità di fargli inviare un video di saluto da uno dei giocatori della squadra, Antonio Piccolo, cosa di cui sono grato alla società, che ha dimostrato una delicata sensibilità. Ora attendiamo il suo ritorno a casa per accoglierlo, festeggiarlo e accompagnarlo a sostenere con serenità gli Esami di Stato”.

Così i medici

Il diciottenne di Cremona “adottato” dal personale della terapia Intensiva oggi verrà trasferito in Pneumologia.

“Mattia sta meglio – ha dichiarato Antonio Coluccello, Responsabile di Terapia Intensiva dell’Ospedale di Cremona. Il suo percorso di cura non è finito, ma i miglioramenti registrati finora sono stati buoni. Lo abbiamo estubato già il 29 marzo, ma abbiamo atteso a comunicarlo per cautela. La fase di Terapia Intensiva è alle spalle; questo pomeriggio verrà trasferito in Pneumologia”.

Mattia è stato praticamente “adottato”, dai medici e dagli infermieri che si sono presi cura di lui (come di tutti gli altri pazienti) durante la degenza.

“Quando lo abbiamo estubato è stato un momento di grande commozione, per noi e per lui” ha raccontato Coluccello. “Così come lo è stato quando ha sentito sua mamma per la prima volta, con una video chiamata”.

Carla Maestrini – Coordinatrice infermieristica Terapia Intensiva – che ha seguito insieme ai colleghi anche gli aspetti relazionali, quelli più umani, legati alla degenza, ha letto il messaggio di Ombretta, la mamma di Mattia, attualmente in quarantena.

“È con tutto il cuore che ringraziamo l’equipe del nostro ospedale di Cremona. Veri angeli di questa drammatica situazione che tutti stiamo vivendo. Grazie … grazie… e quando nostro figlio tornerà a casa, insieme a tutti coloro che ci sono stati vicini festeggeremo, ma ora ci stringiamo nella sofferenza di tutti. A lei dottore chiedo di portare un abbraccio a nostro figlio”.

(Foto di copertina: ASST di Cremona)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia