Un nuovo polverone

La Madonna con il volto di Chiara Ferragni nel presepe: ed è (ancora) polemica

C'è chi grida allo scandalo. C'è chi lancia accuse di blasfemia.

La Madonna con il volto di Chiara Ferragni nel presepe: ed è (ancora) polemica
Cremona, 13 Novembre 2020 ore 11:10

La Madonna con il volto di Chiara Ferragni nel presepe di Pontedera in Toscana scatena un nuovo polverone: l’influencer accusata (ancora) di blasfemia.

La Madonna con il volto di Chiara Ferragni nel presepe

Chiara Ferragni in versione Madonna. Succede a Pontedera, in provincia di Pisa, dove l’artista Jacopo Pischedda su commissione del comune toscano l’ha ritratta nel presepe in un’immagine di quattro metri col volto e nei panni della Vergine Maria.

E’ ancora polemica

C’è chi grida allo scandalo e chi lancia accuse di blasfemia. Un déjà vu in fondo dopo il polverone mediatico sollevato qualche tempo fa dagli scatti che ritraevano l’influencer cremonese in visita alla Galleria degli Uffizi di Firenze accostata alla Venere del Botticelli. Resta il fatto che i like sui canali social del museo fiorentino si sono moltiplicati e il popolo del web si è diviso tra i pro e i contro l’iniziativa dell’imprenditrice lombarda. Il polverone si è di nuovo alzato quando Chiara è apparsa sulle pagine di Vanity Fair dipinta come la Vergine Maria di Giovanni Salvi. Oggi è l’immagine voluta dal comune di Pontedera a fare il giro del web.

Si difende l’autore

“Le ho inviato un messaggio – racconta Pischedda – ma non mi ha risposto e ho comunque deciso di andare avanti con il mio progetto. Ho scelto il suo volto per raffigurare la Madonna perché Chiara Ferragni è un simbolo dei nostri tempi e molto seguita dai giovani. Non volevo offendere nessuno”.

“Vuole essere un’immagine di positività. La Ferragni è anche sensibile, insieme al marito Fedez, per quanto riguarda la pandemia. Tanto che il premier Conte l’ha incaricata di ricordare ai giovani quanto sia importante portare la mascherina” e ancora: “E se fosse semplicemente arte?“.

LEGGI ANCHE

Dono da 900mila euro, in arrivo due apparecchiature: angiografo per l’ospedale di Cremona e Tac per l’Oglio Po

TI POTREBBE INTERESSARE

Covid, dati 12 novembre 2020 | +9.291 positivi in Lombardia | Cremona +255

 

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia