Le indagini

Schianto mortale a Rivolta, conducente indagato per omicidio stradale

Era alla guida dell'Audi che ha azzardato un sorpasso sulla Rivoltana.

Schianto mortale a Rivolta, conducente indagato per omicidio stradale
Crema, 13 Ottobre 2020 ore 14:23

Schianto mortale a Rivolta d’Adda, il conducente dell’auto che ha causato lo schianto azzardando un sorpasso, è stato indagato per omicidio stradale.

Omicidio stradale

Il conducente ritenuto responsabile dell’incidente di sabato sera in cui ha perso la vita il giovane Luca Villa, 23 anni, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cremona per il reato di omicidio stradale. Le auto sono state poste sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Lo rende noto una nota dell’Arma.

Il drammatico incidente

Troppo gravi i traumi riportati nel violentissimo schianto tra l’auto su cui viaggiava insieme alla sua famiglia e un’Audi con a bordo tre giovani romeni di Barbata (BG). Il giovane Luca Villa era l’unico a non essere riuscito ad uscire da solo dall’abitacolo (complessivamente erano due i feriti gravi, lui e un altro “codice rosso” portato in ospedale al San Raffaele). Rianimato sul posto e portato in elisoccorso a Cremona, è però mancato ieri, lunedì.

Il sorpasso “azzardato”

Sembra ormai appurato che all’origine del terribile frontale lungo il rettilineo tra Arzago e Rivolta d’Adda ci sia stato un sorpasso azzardato da parte dell’Audi. L’incidente è avvenuto attorno alle 20.30, a non grande distanza dal distributore di benzina “Er petroli”. Lo schianto ha coinvolto la Renault Scenic della famiglia Villa e l’Audi A3 dei tre ragazzi. La Scenic è uscita di strada finendo nel campo mentre l’Audi, completamente schiacciata dallo schianto, è rimasta sulla carreggiata.

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO DELLO SCHIANTO

(Nella foto di copertina, l’Audi andata completamente distrutta nello schianto)

Schianto frontale sulla Rivoltana, Luca non ce l’ha fatta: aveva solo 23 anni

TORNA ALLA HOME

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia