CREMONA

Rider aggredito e rapinato da cinque ragazzi, due incastrati grazie a una felpa di colore rosso acceso

I cinque gli hanno sottratto oltre alla merce anche lo smartphone, il denaro e ulteriori beni custoditi nella sua auto

Rider aggredito e rapinato da cinque ragazzi, due incastrati grazie a una felpa di colore rosso acceso
Pubblicato:
Aggiornato:

Due giovani arrestati a Cremona per rapina aggravata: insieme a dei complici hanno aggredito un rider derubandolo di merce, telefono e soldi.

Due 19enni arrestati per rapina

Nella serata del 20 maggio 2024, la Polizia di Stato di Cremona ha arrestato due diciannovenni per rapina aggravata in concorso ai danni di un 48enne. Uno dei due è stato anche indagato per resistenza a pubblico ufficiale.

Rider aggredito e rapinato

Tutto è iniziato quando, sulla linea di emergenza NUE 112, è giunta una segnalazione relativa a un uomo che chiedeva insistentemente soccorso in via Cardinal Massaia a Cremona. Gli agenti della Squadra Volante, arrivati immediatamente sul posto, hanno ascoltato la vittima, un rider, che ha raccontato di essere stato aggredito da cinque ragazzi mentre consegnava un ordine. Durante l'aggressione, i malviventi gli hanno sottratto la merce, lo smartphone, il denaro e ulteriori beni custoditi nell'auto.

 

La vittima è stata in grado di fornire descrizioni dettagliate dei rapinatori, tra cui un ragazzo con una felpa rosso acceso con cappuccio e ha indicato la direzione di fuga. Gli agenti si sono subito messi sulle tracce dei colpevoli, individuando poco distante un gruppo di giovani, tra cui uno con una felpa rossa. Alla vista della polizia, i ragazzi hanno tentato di nascondersi tra le siepi e poi di fuggire.

Due bloccati dagli agenti

Uno dei malviventi ha tentato di resistere alla cattura, ingaggiando una colluttazione con un agente, ma è stato comunque bloccato e arrestato per rapina aggravata in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Nel frattempo, l'altro giovane con la felpa rossa è stato individuato mentre cercava di nascondersi tra le auto parcheggiate. Un agente fuori servizio ha seguito il giovane, fornendo indicazioni in tempo reale ai colleghi in servizio

Così, con l'aiuto dell'equipaggio N.O.R.M. dei Carabinieri, anche il secondo malvivente è stato arrestato e condotto in carcere. Entrambi sono stati posti a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

Domiciliari e Foglio di Via obbligatorio

Nella mattinata di ieri, giovedì 23 maggio 2024, l'arresto è stato convalidato e ai due giovani è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari. Inoltre, il Questore della Provincia di Cremona ha emesso un Foglio di Via Obbligatorio, vietando loro il ritorno nel Comune di Cremona per quattro anni.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali