Eventi
Tempo Libero

Cosa fare a Cremona e provincia: gli eventi del weekend (23 - 24 e 25 aprile 2022)

Una selezione di appuntamenti per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Cremona e provincia: gli eventi del weekend (23 - 24 e 25 aprile 2022)
Eventi Cremona, 22 Aprile 2022 ore 05:37

(Foto di copertina: Invasioni Botaniche)

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Cremona e provincia: i nostri consigli per sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 aprile 2022.

Cosa fare a Cremona: gli eventi del weekend (23 - 24 e 25 aprile 2022)

CREMONA. Invasioni Botaniche

  • Sabato 23 e domenica 24 aprile 2022 - Centro Storico

Le Invasioni Botaniche tornano anche quest’anno a colorare il centro storico di Cremona: l’appuntamento è per il 23 e il 24 aprile. La manifestazione sarà dedicata all’acqua, origine della vita ed elemento essenziale di tutti gli organismi viventi presenti sul nostro pianeta, ma anche potente mezzo di rigenerazione. Intorno all’acqua ruota il programma della manifestazione, che comprende installazioni e varie attività. Due giorni dedicati a fiori, piante e orto, ma anche all’alto artigianato con abiti e accessori a tema floreale, all’oggettistica legata al giardino, al piccolo antiquariato, al vintage e al reparto food legato ai prodotti della terra. Nelle due giornate, diverse saranno le iniziative e gli eventi collaterali. Un vero e proprio giardino in città, grazie alla presenza di selezionati floricoltori provenienti da tutta Italia, che con i loro banchi coloreranno ogni cosa. Importante anche la partecipazione di paesaggisti e vivaisti, con le loro installazioni.

CREMONA. CremonaJazz

  • Dal 22 aprile al 27 maggio 2022

All’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona, dal 22 aprile al 27 maggio, torna CremonaJazz che, con la direzione artistica di Roberto Codazzi, è giunta ormai alla settima edizione. Una rassegna di respiro internazionale, con artisti prestigiosi. Cinque i concerti in cartellone; si parte venerdì 22 aprile (ore 21), con un gigante della musica brasiliana e del jazz: Ivan Lins, al suo debutto assoluto a Cremona. Alcuni critici affermano che, se Caetano Veloso è il Bob Dylan di Bahia, Ivan Lins è il James Taylor della musica popolare brasiliana. Cantautore e interprete pluripremiato e vincitore di Grammy, compositore di deliziosa complessità armonica e affascinante senso del ritmo, Lins si è fatto conoscere in Brasile e all’estero non solo per le sue canzoni interpretate da artisti del calibro di Sarah Vaughan, Sting, Manhattan Transfer, Michael Bublé, Ella Fitzgerald, ma anche per le colonne sonore realizzate per film e telenovelas brasiliane e che sono diventate gli standard della musica pop internazionale.

LEGGI ANCHE: Van Lins inaugura la settima edizione di CremonaJazz, al via da venerdì 22 aprile

CREMONA. Passeggiate Cremonesi

  • Domenica 24 aprile 2022

Le “Passeggiate Cremonesi” sono itinerari guidati dove alla guida professionista si affiancano cittadini appassionati ed esperti di diverse discipline che illustrano aspetti inediti legati a storia, arte, musica e cultura cremonese. Un modo diverso per riscoprire la città con la sua storia millenaria passeggiando in compagnia di architetti, storici dell’arte, musicisti, esperti di astronomia o di casate nobiliari o di storia locale.

Gli appuntamenti della rassegna si svolgono ogni quarta domenica del mese e continueranno fino ad ottobre:

  • Domenica 24 aprile ore 15.00 – Il Malosso e la sua bottega, a cura di Raffaella Poltronieri
  • Domenica 22 maggio ore 15.00 – Organi storici cremonesi, a cura di Alberto Pozzaglio
  • Domenica 25 settembre ore 15.00 – Le trasformazioni urbanistiche di Cremona, a cura di Maurizio Mollica
  • Domenica 23 ottobre ore 15.00 – Storie di famiglie nobili cremonesi, a cura di Fabio Maruti

Gli itinerari partono da Cremona Infopoint in piazza del Comune dove è possibile anche ritirare i programmi completi con i costi e gli orari delle varie proposte. Sconti e agevolazioni per i possessori della welcome card.

Per prenotare e per ricevere i programmi dettagliati: 0372 407081 – 347 6098163 - https://shop.targetturismo.com

CREMONA. Il Novecento di Mario Coppetti

  • Fino al 29 maggio 2022 - Padiglione Amati, Museo del Violino

La mostra espone opere dell’atelier dell’artista, presentando temi e ambiti trattati dal maestro nel corso della sua lunga carriera. Un percorso iniziato negli anni ‘30 che ha attraversato i tragici anni della guerra, raccontati nell’espressione del dramma, per poi proseguire negli studi del corpo umano e nei ritratti dei decenni successivi. La storia di un artista cremonese che ha lasciato un segno indelebile nella storia cittadina.

CREMONA. Sanlevigo. Un giorno all'alba Tour 2022

  • Sabato 23 aprile 2022 - Circolo Arci Arcipelago

“Un giorno all’alba”, il disco d’esordio dei Sanlevigo, è un concept-album dedicato alla fine di un amore, alla rabbia, allo sconforto e all’inevitabile rinascita. A unire le canzoni, al di là della radicata attitudine pop-rock e un’attenzione quasi maniacale ai suoni, la teoria delle cinque fasi del lutto di Kubler Ross, considerata la fondatrice della psicotanatologia, secondo cui gli stati emozionali che ogni essere umano attraversa nella perdita sono la negazione, la rabbia, il patteggiamento, la depressione e l’accettazione.

CREMONA. Sofonisba Anguissola e la Madonna dell'Itra

  • Dal 9 aprile al 10 luglio 2022 - Museo Ala Ponzone

Obiettivo dell’originale esposizione è mettere in luce gli anni passati da Sofonisba a Paternò, prendendo il via da un’opera certa di quel momento, la pala della Madonna dell’Itria oggi patrimonio della chiesa dell’Annunciata di Paternò.

Nel dipinto, di dimensioni considerevoli, l’artista cremonese riassume e aggiorna le trasformazioni iconografiche della Madonna  Ogiditria, modello trasmesso dal mondo bizantino  e presto recepito nelle Isole e nelle regioni  meridionali italiane al seguito delle comunità greche e albanesi giunte dai Balcani. La popolare iconografia che inizialmente propone la Madonna a mezzo busto con in braccio il Bambino Gesù seduto in atto benedicente e che la Vergine indica con la mano destra (da qui l’origine dell’epiteto) si trasforma a partire dal XVI secolo nella complessa figurazione in cui la Vergine sovrasta una cassa lignea portata a spalla da due monaci basiliani (i “calogeri”). Essi fanno riferimento alle leggende  relative al trafugamento e alla messa in sicurezza, entro una cassa, della miracolosa icona che si voleva dipinta dallo stesso san Luca e che a lungo era stata considerata una protettrice dagli abitanti di Costantinopoli, prima della definitiva catastrofe del 1453. Per sottrarla alla furia distruttiva degli Ottomani i monaci che l’avevano in custodia l’avrebbero affidata ai flutti e così sarebbe giunta sui lidi occidentali. Il culto riservato alla Madonna d’Itria raggiunse pertanto grandissima popolarità, e nel corso del XVI secolo chiese a lei dedicate sorsero ovunque in Sicilia e la Madonna dell’Itria venne proclamata Patrona dell’isola.

ORARIO DI APERTURA: dal martedì alla domenica ore 10-17 - aperto lunedì 18 aprile, chiuso lunedì 25 aprile; PREZZO DEL BIGLIETTO: 10 € intero, 8€ ridotto.

LEGGI ANCHE: Al Museo Civico Ala Ponzone la mostra "Sofonisba Anguissola e la Madonna dell'Itra"

CREMONA. Mostra di Mark Handforth

  • Fino al 31 maggio 2022 - Chiesa di San Carlo, Via Stefano Leonida Bissolati, 33

Passeggiando in via Bissolati è irresistibile l’istinto di affacciarsi nella seicentesca chiesa di San Carlo quando la porta è aperta e al suo interno si scorgono inconsuete opere d’arte contemporanea create appositamente per la struttura che un tempo era luogo di culto mentre ora è sconsacrata. È il progetto San Carlo diretto da Francesca Minini, avviato a Cremona in collaborazione con la galleria d’arte contemporanea Apalazzo Gallery di Brescia. Dopo la mostra di Servane Mary lo scorso settembre, ora si alternano esposizioni di artisti amici invitati ad allestire una personale fra media differenti che vanno dalla scultura alla pittura fino alle performance. Ora è in corso la mostra di Mark Handforth, che ha come elemento fondante l’installazione “White-Light-Whirlwind”, monumentale disegno di luce che si snoda per 16 metri nella cupola barocca della chiesa dialogando con lo spazio circostante, metafora di un legame fra terra e cielo. La mostra è visitabile su appuntamento fino al 31 maggio, i contatti sono disponibili sui social del progetto San Carlo.

CREMONA. Visite guidate al Museo Archeologico

  • Fino al 31 dicembre 2022

Sono aperte tutti i fine settimana le visite guidate al Museo Archeologico. Le guide saranno a vostra disposizione per guidarvi tra i reperti esposti in museo. Gli orari: Sabato ore 15.30; Domenica e festivi ore 10.30 e 11.30. Costo 1 € oltre al biglietto d’ingresso (3 €). È gradita la prenotazione al numero 0372 407775

CREMONA. Francesco Gentilini. Una domenica mattina

  • Dal 26 marzo al 24 aprile 2022 - Galleria Il Triangolo

Curata da Donatella Migliore e realizzata con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, l’esposizione raccoglie una ventina di dipinti di Francesco Gentilini, modenese di nascita ma cittadino del mondo, artista a tutto tondo: architetto, pittore, scrittore, musicista.

Le tele esposte raccontano storie di un territorio - quel nastro continuo di pianura dalla bassa Lombardia all’Emilia – dove è profondamente radicata una tradizione fatta di luoghi e personaggi che tutti noi conserviamo nel nostro immaginario. Le microstorie di quartiere con i suoi protagonisti, improbabili attori nella scenografia della vita, fanno da contrappunto a ricordi di viaggi lontani, dalla Liverpool trasognata in atmosfere silenti alla Hopper, alle sterminate distese delle praterie americane nelle quali il ricordo della letteratura on the road si lega indissolubilmente a quello personale, autobiografico. E poi ci sono il mare, soprattutto l’Adriatico, e la Romagna, con la dimensione feriale e quotidiana delle tipiche pensioni romagnole e delle cabine di legno dei bagni di una volta.

5 foto Sfoglia la gallery

 

CREMONA. Bambole etniche

  • Dal 12 marzo all'1 maggio 2022 - Santa Maria della Pietà

La mostra “Bambole Etniche”, ideata dalle nipoti di Anna Triboldi e allestita dall’Associazione EmmeCi con il patrocinio del Comune, proporrà una sessantina di elementi provenienti dall’atelier olandese ‘De Poppenstee’ fondato da Bets and Jos van Boxel e ora gestito dalla figlia Amy. Ogni bambola, ispirata dai viaggi dell’autrice, è realizzata in serie limitata con un massimo di cinque produzioni per ogni pezzo e risulta fedele alla popolazione del Paese che ritrae, dal Giappone al Brasile fino all’Etiopia. Il percorso di visita ne approfondirà storia e tradizioni. Ingresso Libero. Orari: da martedì a venerdì 15:00-19:00; sabato, domenica, festivi 10:00-19:00. Lunedì chiuso

CREMONA. Il suono di Stradivari - Audizioni con strumenti della collezione del MdV

  • Sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 aprile - Ore 12 - Museo del Violino

Al Museo del Violino è possibile ascoltare i magnifici strumenti di Stradivari, Amati, Guarneri affidati ad abili solisti per attimi di indimenticabile poesia. Palcoscenico naturale per questi capolavori è l’Auditorium Giovanni Arvedi, un luogo unico dove l’architettura prova a “catturare” il suono per tradurlo in immagine; la musica, immateriale per sua natura, diviene forma, sostanza: permanente ed effimero in un dialogo senza tempo nel luogo della celebrazione della grande tradizione liutaria cremonese.

Le audizioni del mese di aprile

23/04 12:00 Sara Zeneli – violino Antonio Stradivari “Cremonese” 1715
24/04 12:00 Sara Zeneli – violino Antonio Stradivari “Cremonese” 1715
25/04 12:00 Sara Zeneli – violino Antonio Stradivari “Cremonese” 1715
30/04 12:00 Sofia Manvati – Ensemble Conservatorio C. Monteverdi – Cremona

Il programma potrebbe subire variazioni: Biglietto Euro 8,00; Ridotto scuole Euro 5,00. Prenotazioni: tel. 0372 080809 oppure biglietteriamdv@teatroponchielli.it

CREMONA. Cremona 2020

  • Fino al 31 dicembre 2022 - Museo di Storia Naturale, Via Dati Ugolani, 4

Da un'idea di Giuliano Regis nasce questa raccolta di fotografie della città, curata dal Gruppo Adafa di Cremona. La nostra città ripresa giorno per giorno nella sua normalità, in un anno in cui la nostra quotidianità, invece, è cambiata pesantemente. Un anno di Covid, un anno di Cremona ripreso giorno per giorno dallo sguardo dei fotografi coinvolti nel progetto. La mostra resterà visibile ad ingresso libero e gratuito.

CREMONA. Un figlio

  • Venerdì 22, ore 21 - Sabato 23, Ore 21 - Domenica 24, Ore 18 e 21 - Lunedì 25 aprile 2022, Ore 21 - CinemaFilo, P.za dei Filodrammatici

Regia di Mehdi Barsaoui.
Un film con Sami Bouajila, Najla ben Abdallah, Youssef Khemiri, Slah Msadek, Mohamed Ali Ben Jemaa.
Drammatico, - Tunisia, Francia, Libano, Qatar, 2019, durata 96 minuti.

PREMIO ORIZZONTI MIGLIOR ATTORE - FESTIVAL DI VENEZIA 2019
MIGLIOR ATTORE - CESAR 2021
MIGLIOR ATTORE - LUMIERE AWARDS 2021

Estate 2011, Tatouine in Tunisia. Fares, Meriem e il figlio di undici anni Aziz fanno una gita con amici nel sud del Paese. Lungo la strada del ritorno il nucleo familiare si trova coinvolto in una sparatoria tra gruppi islamisti e l'esercito regolare. Aziz viene ferito gravemente al fegato e ricoverato d'urgenza. La diagnosi è infausta a meno che non si proceda in tempi sufficientemente rapidi al trapianto. A questo punto emerge un dato che rivela un segreto fino ad allora celato e la situazione si complica da una molteplicità di punti di vista.

Prenotazione biglietti CLICCANDO QUI

CAPRALBA. Bianco e nero, i colori di una volta

  • Domenica 24 e lunedì 25 aprile 2022 - Scuola "I Tigli"

La Pro Loco Capralba è lieta di invitare tutti alla mostra fotografica Bianco e nero i colori di una volta che si terrà nelle giornate di domenica 24 e lunedì 25 aprile 2022, presso la Scuola “I Tigli” di Capralba, nei seguenti orari: 10-12, 14-18. L’evento è il culmine di una ricerca più ampia che, grazie al cortese e pronto supporto di Soci e di persone del posto, ha portato la Pro Loco ad acquisire più di mille fotografie storiche ritraenti svariati eventi, persone e attimi di vita vissuta. Successivamente, sono state selezionate circa 200 foto ritenute le più significative tra quelle raccolte, che riportano alla luce non soltanto una memoria storica, ma anche importanti momenti della comunità capralbese, nonché il fascino e l’irriverenza dei giovani di una volta.

L’obiettivo della ricerca era quello di ridare vita al passato della piccola cittadina, rievocando le manifestazioni più importanti e gli eventi che ancora oggi sono nella memoria degli abitanti, non mancando di ridonare vita a volti di personaggi storici o figure iconiche capralbesi.

CASALMAGGIORE. Gioielli italiani fra '800 e '900

  • Dal 23 aprile al 9 ottobre 2022 - Museo del Bijou

L’ONU ha dichiarato il 2022 l’Anno Internazionale del Vetro in cui si celebra nel mondo il ruolo “tecnologico, scientifico, economico, ambientale, storico e artistico del vetro nella società". In questa speciale occasione il Museo del Bijou vuole celebrare il vetro esponendo una selezione di gioielli e documenti d’epoca a cura di Bianca Cappello, storica e critica del gioiello, e Augusto Panini, tra i massimi esperti e collezionisti di perle di vetro mediorientali e veneziane e consulente del Museo del Vetro di Murano Fondazione Musei Civici di Venezia. In mostra circa 300 fra gioielli, oggetti, disegni, foto e documenti, tutti pezzi rari, unici e inediti, provenienti da prestigiose collezioni private e dagli archivi del Museo.

Orari di apertura: dal martedì al sabato: 10.00-12.00 / 15.00-18.00; domenica e festivi: 15.00- 19.00

CASALMAGGIORE. Venetia Picciola Festival

  • Dal 23 aprile al 1° luglio 2022

Un festival per recuperare le opere più significative prodotte dalla cultura musicale casalasca tra Seicento e Settecento, secoli di maggior splendore per Casalmaggiore, allora paragonata a una piccola Venezia per dinamismo mercantile, politico e culturale. È la prima edizione di Venetia Picciola Festival che si svolgerà a Casalmaggiore dal 23 aprile al 1 luglio, direzione di Giuseppe Romanetti, promosso da Casalmaggiore International Festival, Comune di Casalmaggiore, Teatro Comunale e Fondazione Cariplo.

Sabato 23 aprile ore 21 - Duomo di S. Stefano: “Salmi Boscarecci di Ignazio Donati, “Maestro di Cappella della Terra di Casalmaggiore” (1623) Vespro della Beata Vergine”. Musiche di Ignazio Donati, Francesco Cavalli, Giovanni Battista Buonamente, Ludovico Grossi da Viadana e Francesco Vignali. Con l’Ensemble Biscantores e l’Ensemble UtFaSol diretti da Luca Colombo

Sabato 21 maggio ore 21 - Santuario della Madonna della Fontana: “In cielo et in terra”. Musiche di Ignazio Donati, Claudio Monteverdi, Salomone Rossi, Francesco Vignali. Eseguite da Cremona Antiqua direttore Antonio Greco

Sabato 28 maggio ore 21 - Chiesa di San Francesco: “Trii del Signor Zanni”. Sonate per due violini e basso continuo di Andrea Zani eseguite dalla Compagnia de Violini.

Sabato 11 giugno ore 21 - Chiesa S. Maria Assunta di Vicobellignano: “À due violini”. Sonate, Serenate e Notturni di Antonio Vivaldi e Andrea Zani. Eseguite dai violinisti Alessandro Ciccolini e Domenico Scicchitano della Compagnia de Violini.

Venerdì 1 luglio ore 21 - Chiesa di San Francesco: “Il Seguace del Prete Rosso”. Concerti per violino e orchestra di Andrea Zani e Antonio Vivaldi. Eseguiti dalla Compagnia de Violini, Alessandro Ciccolini, Direttore e Violino Solista.

CASTELVERDE. Essenza donna

  • Fino al 30 aprile - Centro Culturale Agorà

Presso il Centro Culturale Agorà di Castelverde, in Via Ubaldo Ferrari 17, si tiene la mostra collettiva “Essenza donna”. L’esposizione è promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Biblioteca. In esposizione si possono ammirare le opere di Stefania Beduschi, Massimo Tosi, Maria Camilla Rita Rap, Isabella Ditaranto, Nicoletta Reinach Astori, Nicoletta Gentili, Fosca Zoli, Antonella Ciani, Giulia Troise, Vittorio Politi, Sandro Barbati, Rifat Koray Gökan, Elena Bianchi, Laura Pozzi, Emanuela Artemi, Ennio Sartori, Ivo Compagnoni, Enrica Groppi, Franca De Ponti, Loredana Fantato, Primo Paolo Mainardi.

LEGGI ANCHE: "Essenza donna": mostra collettiva al Centro Culturale Agorà di Castelverde

CREMA. Mostra mercato Piccolo Antiquariato e del Vintage

  • Domenica 24 aprile 2022 - Dalle 9 alle 18 - Giardini Pubblici di Porta Serio

Come ogni secondo sabato e quarta domenica del mese, la tradizionale mostra mercato del Piccolo antiquariato e del vintage.

CREMA. Foppa i Macchiaioli e l'arte del Novecento

  • Dal 23 aprile al 15 maggio 2022 - Sale Agello del Museo Civico

La mostra, curata da Alessandro Barbieri e Francesca Moruzzi, si focalizza su una sessantina di opere provenienti da quella incredibile raccolta di capolavori che fu la collezione di Paolo Stramezzi conservata presso villa La Perletta in Crema. Orari: martedì 14.30 – 17.30
da mercoledì a venerdì 10 – 12 e 14.30 – 17.30; sabato, domenica e festivi 10 – 12 e 15.30 – 18.30.

CREMA. Depositi esposti. Le Acqueforti di Federiga Galli

  • Fino al 5 giugno 2022 - Pinacoteca del Museo Civico

Le opere del percorso espositivo permanente costituiscono solo una parte delle ricche collezioni museali e con questa nuova iniziativa si vuole finalmente rendere visibile anche quelle normalmente celate nei depositi. Il Museo Civico di Crema e del Cremasco si allinea in questo modo a quanto già sperimentato da altre realtà museali lombarde e italiane.

SAN GIOVANNI IN CROCE. Traversamenti di Italo Lanfredini

  • Dal 24 aprile al 5 giugno 2022 - Villa Medici del Vascello

Villa Medici del Vascello la storica dimora di Cecilia Gallerani, la celebre Dama con l’ermellino ritratta da Leonardo Da Vinci, si prepara ad ospitare la mostra dell’artista di arte contemporanea Italo Lanfredini, scultore ambientale noto a livello internazionale autore di “Arianna”, il suggestivo labirinto in calcestruzzo patinato realizzato nel 1989 a Castel di Lucio (ME) per Fiumara d’Arte.

“TRAVERSAMENTI”, questo il titolo della mostra, si snoderà negli spazi interni di Villa Medici del Vascello e nell’ampio parco ottocentesco retrostante dal 24 aprile al 5 giugno.

La mostra esibirà al pubblico 18 sculture che raccontano di passaggi e mutamenti; da nidi giganti a soglie da attraversare Lanfredini lascia aperta al visitatore ogni considerazione e lancia un messaggio di pace e condivisione con un’installazione inedita che unisce scultura e poesie: Piroghe-Mari.

Orari di apertura: tutte le domeniche e i festivi dalle 10:30 alle 18 e nei giorni feriali su prenotazione.

3 foto Sfoglia la gallery

SONCINO. River House

  • Sabato 23 e domenica 24 aprile 2022

Al River house di Soncino (CR) il 23 e il 24 aprile si balla. Sabato 23 aprile 2022 in console arrivano Dader e Davide Turetta, con Brio alla voce. E' un sabato notte, un Saturday Night tutto da vivere. Domenica 24 aprile, invece, ecco il party hip hop Rehab in Town. In console c'è Jay K, official Gué dj, ovvero l'artista che in console accompagna Gué, uno dei protagonisti della scena musica hip hop italiana da sempre.

River House: via Brescia 23, Soncino (CR) - 366.1758050

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter