Botta e risposta

Vaccini antinfluenzali, Gallera: “Noi non possiamo farci carico del cittadino ordinario”

Le parole a margine del convengo "Covid-19, il virus ignorante". La bordata di Massimo De Rosa, capogruppo dei Cinque Stelle in Consiglio regionale: "Regione incompetente".

Vaccini antinfluenzali, Gallera: “Noi non possiamo farci carico del cittadino ordinario”
Cremona, 01 Ottobre 2020 ore 09:35

Vaccini antinfluenzali, l’assessore Gallera: “Noi non possiamo farci carico del cittadino ordinario”. La bordata di Massimo De Rosa, capogruppo dei Cinque Stelle in Consiglio regionale: “Regione incompetente”.

De Rosa: “Regione incompetente”

“Sul tema dei vaccini antinfluenzali l’assessore Gallera, con le sue dichiarazioni, ha evidenziato ancora una volta la totale incompetenza di Regione Lombardia. Se la maggioranza non è capace di gestire la sanità della Lombardia, come tristemente dimostrato dall’evidenza dei fatti, si faccia da parte e liberi finalmente i cittadini da un’amministrazione catastrofica”. La bordata arriva dal capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Massimo De Rosa, intervenuto dopo aver sentito le dichiarazioni rilasciate dall’assessore al Welfare Giulio Gallera a margine del convegno organizzato dalla Fondazione The Bridge dal titolo “Covid-19, il virus ignorante”.

La campagna vaccinale

Il tema di una corretta programmazione della campagna vaccinale in vista dell’autunno è da diversi giorni al centro del dibattito politico, vista l’importanza che avrebbe nel distinguere i malanni stagionali da quelli legati all’infezione da Covid-19. Nonostante in passato Gallera abbia più volte rassicurato i cittadini dicendo che Regione Lombardia ha provveduto all’acquisto dell’80 per cento di dosi aggiuntive, oggi l’assessore ha sostenuto che è il Governo che deve occuparsi della fornitura dei vaccini antinfluenzali per i cittadini non rientranti tra le “fasce protette” (over 60, bambini dagli 0 ai 6 anni e personale sanitario).  “Il tema del libero mercato è un tema di cui si deve occupare il Governo in una strategia nazionale. Noi non possiamo farci carico del cittadino ordinario”. Giulio Gallera ha poi spiegato che la campagna vaccinale partirà come da programma a metà ottobre.

“Probabilmente “il virus ignorante”, citando il nome del convegno al quale ha partecipato Gallera, deve aver colpito anche l’assessore – prosegue De Rosa -. L’unica risposta che Regione Lombardia è stata in grado di dare, da marzo a oggi, è stata: chiedete al Governo. Vogliono autonomia, ma l’unica cosa che sanno fare è giocare a scaricabarile. Dopo sei mesi la Giunta non ha ancora capito che non si tratta di una battaglia con l’Esecutivo, dalla quale peraltro escono sconfitti su tutta la linea, ma di lavorare per garantire la sicurezza, la salute e il lavoro dei cittadini. L’Oms ha riconosciuto i meriti del Governo nel gestire l’emergenza, anche a confronto con gli altri Paesi europei. Al contrario i numeri del fallimento di Regione Lombardia sono sotto gli occhi tutti e nei fascicoli delle inchieste dei magistrati”.

Influenza 2020, isolato il primo caso in un bambino di 9 mesi

TORNA ALLA HOME

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia