Università Cattolica Cremona il sostegno economico del Comune

Impegno per il mantenimento e lo sviluppo dell’Università Cattolica a Cremona in collaborazione con Piacenza.

Università Cattolica Cremona il sostegno economico del Comune
Cremona, 19 Aprile 2018 ore 13:39

Università Cattolica Cremona: forte sostegno economico da parte del Comune.

Università Cattolica Cremona

L’Amministrazione comunale sempre più impegnata nel sostegno al sistema universitario cremonese. La Giunta, su proposta della Vice Sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri, ha autorizzato a stipulare la convenzione, per il biennio 2018-2019, tra il Comune di Cremona, la Camera di Commercio di Cremona, Regione Lombardia e l’Università Cattolica del Sacro Cuore per il funzionamento dell’Alta Scuola di Management ed Economia Agro Alimentare (SMEA) di Cremona, la convenzione, per il biennio 2018/2019, tra il Comune di Cremona e l’Università Cattolica del Sacro Cuore per il sostegno del Centro Ricerche Biotecnologiche (CRB) e del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, ed infine la convenzione, sempre per il biennio 2018/2019, tra il Comune di Cremona, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’Istituto Gregorio XIV per l’educazione e la cultura di Cremona per il sostegno del corso di laurea in Economia Aziendale.

L’importo

L’importo, che sarà impegnato con apposite determinazioni dirigenziali, è consistente: per il sostegno allo SMEA 68mila euro, per il Centro Ricerche Biotecnologiche 119.200,00 euro, per il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari 300.000,00 euro (di cui 90.000,00 per l’anno 2018 a titolo di quota di cofinanziamento del progetto Food Lab), e 20mila euro per il corso di Laurea in Economia Aziendale. In questi anni l’Università Cattolica è stata sostenuta economicamente dal Comune di Cremona, dalla Provincia di Cremona, dalla Camera di Commercio di Cremona, da Regione Lombardia e, solo per quanto riguarda il corso di Laurea in Economia Aziendale, anche dall’Istituto Gregorio XIV per l’educazione e la cultura di Cremona.

Migliorie e punti in programma

Il Consiglio comunale, nella seduta del 30 novembre 2017, ha approvato l’Accordo di Programma per la valorizzazione dell’ex Monastero di Santa Monica da destinare in comodato d’uso a nuova sede del Polo Universitario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tale decisione esprime la volontà di dare evidenza alla vocazione agroalimentare del suo territorio attraverso il consolidamento e l’ampliamento della sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Cremona in sinergia con la sede di Piacenza. Per dare continuità alla collaborazione con l’Università Cattolica, in attesa della consegna della nuova sede, la Giunta ha pertanto autorizzato la sottoscrizione delle convenzioni per disciplinare i rapporti tra le parti nel biennio 2018-2019 con validità sino all’insediamento dell’Università nella nuova sede.

Disciplinare l’accordo

Una volta ultimati i lavori all’ex Monastero di Santa Monica e, non appena la nuova sede sarà pronta, le parti stipuleranno appositi atti che sostituiranno o ingloberanno le convenzioni così da disciplinare in modo organico i rapporti tra il territorio, l’Università e il Comune di Cremona. “Nell’ambito del più ampio obiettivo di Cremona città internazionale, l’Università e la ricerca sono elementi intorno ai quali costruire un sistema di sviluppo. Cremona deve valorizzare la presenza delle quattro sedi universitarie del territorio sapendo collegare università, centri di ricerca ed imprese per attirare studenti e ricercatori dall’Italia e dall’Europa ed il progetto che riguarda non solo il mantenimento, ma lo sviluppo dell’Università Cattolica a Cremona in collaborazione con Piacenza, ha l’obiettivo di promuovere il fattore di sviluppo più importante di cui un territorio può disporre: il capitale umano costituito dalle giovani generazioni”, dichiara al riguardo la Vice Sindaco Maura Ruggeri.

 

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia