Dati Istat

Prezzi al consumo: cosa sale e cosa scende a Cremona nel mese di novembre

Gli indici sono stati elaborati nel contesto determinato dalle misure adottate con il nuovo DPCM del 3 novembre 2020 per contrastare la nuova ondata della pandemia.

Prezzi al consumo: cosa sale e cosa scende a Cremona nel mese di novembre
Economia Cremona, 16 Dicembre 2020 ore 06:25

L’analisi dei prezzi al consumo a Cremona nel mese di novembre 2020: quali beni salgono e quali scendono?

Prezzi al consumo: cosa sale e cosa scende a Cremona nel mese di novembre

Gli indici dei prezzi al consumo di novembre 2020 sono stati elaborati nel contesto determinato dalle misure adottate con il nuovo DPCM del 3 novembre 2020 per contrastare la nuova ondata della pandemia causata dal Covid-19 e che hanno reintrodotto limitazioni, differenziate a livello regionale, riproponendo, almeno in parte, le criticità del periodo marzo-maggio.

L’offerta commerciale di beni e servizi ha subito quindi nuove ulteriori restrizioni e le attività di rilevazione presso i punti vendita e i rispondenti hanno incontrato nuovamente difficoltà crescenti. Il numero di mancate rilevazioni, pur non toccando i livelli di marzo e aprile, è tornato ad aumentare dopo essere diminuito in particolare nel periodo compreso tra giugno e ottobre.

L’impianto dell’indagine sui prezzi al consumo, basato sull’utilizzo di una pluralità di canali per l’acquisizione dei dati, ha continuato a consentire di ridurre gli effetti negativi dell’elevato numero di mancate rilevazioni sulla qualità delle misurazioni della dinamica dei prezzi al consumo.

Di seguito le variazioni congiunturali e tendenziali per divisione del definivo di novembre 2020:

Prodotti alimentari e bevande analcoliche +1,2:
In aumento: farina e altri cereali, prodotti di panetteria e pasticceria, preparati per pasta, cereali per colazione; carne bovina, carne ovina e caprina, pollame, salumi da banco, carne macinata; pesci freschi di acqua dolce, frutti di mare; latte conservato, uova, burro. Tra la frutte e la verdura: arance, mele, pere, frutta secca, essiccata e noci; insalata, sedani, pomodori, cetrioli, melanzane, cipolle, patate surgelati. Gelati, salse, condimenti e spezie, alimenti per bambini e piatti pronti, lieviti e preparati alimentari, cacao e cioccolato in polvere; acque minerali, bevande gassate e analcoliche. In diminuzione: riso, pane fresco, pasta secca; carne di vitello e suina, salumi in confezione; pesci freschi e refrigerati; latte intero, formaggi fusi, olio di oliva. Tra la frutte e la verdura: limoni, banane, pesche, frutti di bosco, frutta esotica; bietole verdi, cavoli, bietoli, cavolfiori, zenzero, vegetali surgelati, patatine fritte. Caffè e tè, succhi di frutta e verdura.

Bevande alcoliche e tabacchi +0,1
In aumento: vini da tavola e di qualità, birre lager. In diminuzione: liquori e superalcolici, vino spumante, birre a basso contenuto di alcol e analcoliche.

Abbigliamento e calzature +0,1
In aumento: calzature per donna.

Abitazione, acqua, elettricità e combustibili +0,1
In aumento: energia elettrica, idrocarburi liquidi e gasolio per riscaldamento.

Mobili, articoli e servizi per la casa +0,4
In aumento: biancheria da bagno, apparecchi per la lavorazione degli alimenti, macchine da caffè e bollitori per tè, prodotti per la pulizia e manutenzione della casa. In diminuzione: frigoriferi e freezer, apparecchi per riscaldamento e condizionatori, apparecchi per la pulizia della casa, cristalleria, stoviglie e utensili domestici.

Servizi sanitari e spese per la salute 0 
In aumento: medicinali fascia C – SOP OTC, attrezzature e apparecchi terapeutici.

Trasporti -0,6
In aumento: automobili nuove, ciclomotori e biciclette. In diminuzione: automobili usate ibride, gasolio per mezzi di trasporto e benzina; trasporti ferroviari nazionali, trasporto aereo passeggeri, trasporto marittimo.

Comunicazioni -0,6
In diminuzione: apparecchi per la telefonia fissa e mobile, telefoni cellulari, smartphone e accessori per smartphone.

Ricreazione spettacoli e cultura -0,1
In aumento: computer portatile e tablet, stampante. Giochi elettronici, articoli sportivi, libri di narrativa, articoli di cancelleria, materiale da disegno e cartucce per stampante. In diminuzione: apparecchi di ricezione, registrazione e riproduzione di suoni e immagini, macchine fotografiche e videocamere, computer desktop, supporti per la registrazione; motori per le imbarcazioni. Servizi di rilegatura e E-book download, giornali.

Istruzione 0

Servizi ricettivi e di ristorazione -0,8

Altri beni e servizi +0,3
In aumento: apparecchi elettrici per la cura della persona, prodotti per l’igiene personale e benessere. Assistenza sociale, servizi per bambini, nido d’infanzia comunale. In diminuzione: prodotti cosmetici e di bellezza,prodotti di profumeria.

LEGGI ANCHE

Crollo della manifattura cremonese: -14% di imprese in 10 anni

Domenica open day vaccino antinfluenzale spray per bambini ad accesso libero e gratuito

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli