Palazzo Pignano

Pirata della strada investe e uccide un ciclista, si costituisce dopo un’ora

Il drammatico incidente è avvenuto attorno alle 19 di domenica sulla Sp35.

Pirata della strada investe e uccide un ciclista, si costituisce dopo un’ora
Cronaca Crema, 04 Gennaio 2021 ore 07:50

Un uomo di 66 anni, Mario C., è morto attorno alle 19 di ieri, domenica 3 gennaio 2020, a Palazzo Pignano. Stando alle prime informazioni riportate da Prima Treviglio, sarebbe stato investito da un veicolo, che poi si sarebbe dileguato.

Tragedia sulla Sp35

Il 66enne stava percorrendo la Sp35, da Pandino in direzione di Cascine Capri. Sul posto è intervenuta la Croce bianca di Rivolta e la Polstrada. Sessantasei anni, la vittima era residente a Torlino Vimercati. Dopo l’investimento è stato sbalzato in un fosso a bordo della carreggiata. Per lui non c’è stato altro da fare se non constatarne il decesso, morto con ogni probabilità sul colpo.

Il pirata si costituisce

Il pirata della strada si è poi costituito spontaneamente al comando della Polstrada di Crema circa un’ora dopo il drammatico incidente. Si tratta di un 26enne cremasco che è stato denunciato a piede libero per omicidio stradale e omissione di soccorso.

Indagini in corso

Solo tre settimane fa tra Fontanella e Casaletto di Sopra si era verificato un altro investimento mortale, il cui responsabile era fuggito. Le indagini avevano stretto il cerchio attorno a un carabiniere di Piacenza, che si era costituito dopo diversi giorni.

Pompieri intenti a spegnere le fiamme in strada vengono aggrediti da ragazzi

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità