Inutili i soccorsi

38enne travolto e ucciso da un’auto pirata: stava andando a lavorare FOTO

Era in bicicletta. L’auto gli è piombata addosso come un proiettile.

38enne travolto e ucciso da un’auto pirata: stava andando a lavorare FOTO
Cronaca Crema, 10 Dicembre 2020 ore 12:48

Un giovane di 38 anni è stato travolto e ucciso da un’auto pirata mentre va a lavorare. E’ successo nella mattinata di oggi, giovedì 10 dicembre 2020, poco prima delle 7.

38enne travolto e ucciso da un’auto pirata

Non ce l’ha fatta il 38enne investito questa mattina lungo la Sp 105 a Fontanella (BG), la piccola strada “bassa” che attraversa la campagna e porta dal paese a Casaletto di Sopra, nel Cremasco. La vittima, come riporta Prima Treviglio, è un bracciante, B.Singh. Stava raggiungendo in bicicletta la cascina dove lavorava, ma è stato falciato da un’auto poi ripartita facendo perdere le proprie tracce.

Travolto e ucciso da un’auto

L’allarme al 112 è scattato intorno alle 6.50. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni testimoni che hanno visto la scena. Sul posto è stata inviata immediatamente un’ambulanza della Croce verde di Soncino in codice rosso, ma ai soccorritori giunti sul luogo dell’incidente non è rimasto altro che constatare il decesso del 38enne. Inutile ogni tentativo di rianimarlo.

E’ caccia al pirata della strada: si cerca un’auto bianca

Secondo una prima ricostruzione il 38enne di origine indiana, stava raggiungendo una vicina cascina dove prestava servizio come bracciante, cascina Ronchi Bianchi. Era in bicicletta, come ogni mattina. L’auto gli è piombata addosso come un proiettile, spuntando alle sue spalle dalla nebbia, e non gli ha lasciato scampo.  Dopo un volo di diversi metri il 38enne è finito a terra, nel campo accanto alla strada. Ma dopo l’impatto, però, il conducente dell’auto non si è fermato a prestare soccorso ed è fuggito facendo perdere le proprie tracce. Sono già partite le indagini dei carabinieri per riuscire a ricostruire l’accaduto e individuare il pirata della strada.

Basank Singh viveva con il fratello e un’altra persone a Cascina Ronchi Bruciati.

“Era una bravissima persona, onesto e umile – ha detto il suo datore di lavoro, un agricoltore di Fontanella arrivato sul posto dell’incidente – E’ assurdo quello che è capitato”.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SU PRIMA TREVIGLIO

LEGGI ANCHE

Clienti che consumano al tavolo e feste in orario notturno: scattano denunce e sanzioni

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità