Menu
Cerca
san bassano

La storia del sindaco che accompagna personalmente gli ultra 80enni del suo paese a vaccinarsi

E' riuscito a risolvere una situazione potenzialmente negativa in maniera impeccabile.

La storia del sindaco che accompagna personalmente gli ultra 80enni del suo paese a vaccinarsi
Cronaca Cremona, 22 Marzo 2021 ore 12:15

Giuseppe Papa, sindaco 58enne di San Bassano (Cr), piccolo paese di 2.184, è diventato ormai famoso grazie all’impegno e alla dedizione con cui svolge il proprio lavoro: nei giorni scorsi ha fatto clamore la storia che racconta di quanto il sindaco tenga così tanto ai suoi cittadini da accompagnarli personalmente a vaccinarsi.

Il sindaco “autista” per chi ha bisogno

Come abbiamo raccontato, venerdì 19 e sabato 20 marzo 2021 c’è stato l’ennesimo bug causato da Aria, la piattaforma regionale che gestisce le prenotazioni e gli appuntamenti per i vaccini: a causa del mancato invio della conferma dell’appuntamento gli anziani destinatari del siero non si sono presentati all’hub, che nel frattempo aveva già scongelato 550 dosi, pronte per essere iniettate.

LEGGI ANCHE: Arriva (finalmente) la convocazione per il vaccino: da Varese deve andare a Cremona

OPPURE: Caos vaccini a Cremona: “550 dosi pronte e nessuno in fila”

Come risolvere il problema?

Questa volta a pensarci è stato direttamente il sindaco di San Bassano che, al posto di lamentarsi e incrociare le braccia, si è rimboccato le maniche e messo alla guida di un pullmino per accompagnare lui stesso gli anziani al punto vaccini. Dopo aver scoperto del buco di presenze, infatti, il primo cittadino si è recato in municipio e guardando gli elenchi degli ultraottantenni del paese ha cercato chi dovesse essere vaccinato ed è andato a prenderli a casa portandoli direttamente all’Hub di Cremona Fiere a bordo di due furgoncini messi a disposizione dalla Fondazione Vismara, il secondo guidato da Marco Mazzolari, presidente del gruppo Anai della Protezione Civile.

Grazie a Giuseppe Papa, ex responsabile della protezione Civile, che da sempre si spende per dare una mano a chi ha bisogno, oggi tutti gli ultraottantenni del suo paese sono vaccinati.

Anche lui è stato vaccinato qualche giorno fa e, a suo dire, sta benissimo ed è iperattivo: pronto come sempre ad aiutare.

LEGGI ANCHE: Dal Cremasco a Casalmaggiore, 100 km per un vaccino: un’altra falla nel sistema regionale di prenotazione

Le vaccinazioni continuano

Nel frattempo le vaccinazioni in provincia di Cremona proseguono come da programma, se non si considerano i problemi avuti nei giorni scorsi sopra riportati. L’ASST di Cremona e l’ATS della Val Padana Regione Lombardia hanno comunicato che ieri, all’Hub vaccinale di Cremona fiere, alle ore 17 erano state vaccinate 597 persone (374 con vaccino Pfizer e 223 con AstraZeneca) e altre 100 sarebbero stati vaccinati entro la serata.
Anche ieri, domenica 21 marzo 2021, l’attività è stata a pieno ritmo per l’Hub Vaccinale dell’ASST di Cremona presso la Fiera di Cremona.
L’ASST di Cremona – in accordo con ATS della Val Padana – si è attivata per convocare gli utenti delle fasce aventi diritto e già registrate al portale: ultra ottantenni, sanitari extra ospedalieri e insegnanti.

LEGGI ANCHE: L’Asst Cremona ha già vaccinato oltre il 54% degli ultra 80enni

OPPURE: Moratti su Aria: “Le cose che non funzionano vanno cambiate”

Il ringraziamento

ASST di Cremona ATS della Val Padana Regione Lombardia hanno voluto anche ringraziare gli operatori dell’Asst di Cremona che si sono distinti, ancora una volta, per professionalità e grande prontezza di spirito. Grazie ai Volontari di SIAMO NOI, AUSER e Protezione Civile per l’aiuto che ogni giorno offrono con gentilezza e dedizione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli