Cronaca
Piadena Drizzona

I Carabinieri intercettano auto rubata e scatta l'inseguimento, due uomini in fuga e mezzo recuperato

Dopo aver arrestato bruscamente la marcia i due occupanti, approfittando dell’oscurità e della vegetazione a lato della strada, sono riusciti a far perdere le proprie tracce.

I Carabinieri intercettano auto rubata e scatta l'inseguimento, due uomini in fuga e mezzo recuperato
Cronaca Casalmaggiore, 02 Marzo 2022 ore 15:17

Piadena Drizzona: i Carabinieri di Torre dè Picenardi intercettano auto rubata e scatta l’inseguimento.

L'auto rubata

I Carabinieri della Stazione di Torre dè Picenardi, durante la sera del 1° marzo, nel corso di un servizio mirato alla prevenzione e repressione dei furti con un’attiva sorveglianza nei centri urbani e lungo le principali arterie di comunicazione, hanno individuato ed inseguito un’auto rubata venti giorni prima a Medesano (PR).

I militari stavano svolgendo un servizio finalizzato a controlli specifici per la prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio ai danni di aziende e, alle 20 circa, alla Centrale Operativa di Casalmaggiore è giunto l’allarme dal sistema varchi perché un’auto rubata era transitata sulla ex SS 10, da Pessina in direzione Piadena. E’ stata quindi informata la pattuglia della Stazione di Torre dè Picenardi che poco dopo ha intercettato la Citroen C4 rubata all’altezza della zona industriale di Piadena, mentre viaggiava con due persone a bordo.

Non si fermano all'alt

La pattuglia ha intimato l’alt al conducente dell’auto rubata che però ha accelerato e tentato la fuga transitando per la rotonda presente nella zona industriale, immettendosi in una strada che costeggia parallelamente la ex SS 10. La pattuglia dei Carabinieri ha inseguito l’auto rubata finché i due fuggitivi hanno trovato la strada sbarrata da una rete metallica che delimita l’inizio di un cantiere stradale.

Si dileguano nei campi

I due occupanti, giunti all’altezza della rete delimitante il cantiere, hanno tirato il freno a mano per arrestare la propria marcia e hanno lasciato l’auto nell’unico spazio non chiuso con la rete metallica, in modo da impedire all’auto dei carabinieri di proseguire l’inseguimento. A quel punto hanno aperto le portiere e si sono lanciati dall’auto. Approfittando dell’oscurità e della vegetazione presente nel lato della strada che volge verso la campagna sono riusciti a dileguarsi e a far perdere le proprie tracce.

I militari hanno quindi recuperato l’auto che è risultata rubata il 9 febbraio scorso a una ditta di Medesano e sul mezzo, da parte dei militari dell’Aliquota Operativa di Casalmaggiore, sono stati svolti tutti i rilievi utili a identificare i due soggetti che sono riusciti a scappare.

L’autovettura, dopo i necessari accertamenti, è stata sequestrata in attesa della restituzione al legittimo proprietario.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter