Denuciata rom 28enne

Furti con la “tecnica dell’abbraccio”: ladra identificata dalle vittime di Casalmaggiore

Per carpirne la fiducia si fingeva una badante in cerca di lavoro.

Furti con la “tecnica dell’abbraccio”: ladra identificata dalle vittime di Casalmaggiore
Casalmaggiore, 12 Ottobre 2020 ore 12:06

Furti con la “tecnica dell’abbraccio”: ladra identificata e denunciata a Casalmaggiore.

Furti con la tecnica dell’abbraccio

La Stazione Carabinieri di Casalmaggiore ha denunciato una cittadina residente presso il campo nomadi di Guastalla (RE), con precedenti di polizia per delitti contro il patrimonio, resasi responsabile di due furti ai danni di due donne di Casalmaggiore, eseguiti utilizzando la cosiddetta tecnica “dell’abbraccio”.

Si spaccia per badante

Nel corso del mese di settembre la stessa, in due diverse circostanze, ha avvicinato le anziane pensionate sulla pubblica via di Casalmaggiore, carpendone la fiducia con la scusa di essere in cerca di un posto di lavoro e proponendosi loro quale badante.

Via orologio e girocollo in oro

Successivamente, nel salutarle, le “abbracciava” sfilandogli rispettivamente un orologio ed un girocollo in oro giallo. Grazie alla descrizione fornita dalle vittime, in particolare il dettaglio che la finta badante fosse in stato di gravidanza, si è sopraggiunti all’identificazione della 28enne di origini rom.

Giornate Fai d’Autunno 2020: quello che si potrà visitare a Cremona e provincia

TORNA ALLA HOME

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia