Crema

Continua a spacciare nonostante sia agli arresti domiciliari: arrestata 30enne VIDEO

La donna era stata arrestata a dicembre dopo essere stata trovata con 7,5 chili tra hashish e marijuana.

Crema, 17 Novembre 2020 ore 09:11

Già agli arresti domiciliari continua a spacciare: arrestata a Crema una donna italiana di 30 anni.

Arrestata 30enne

Nella giornata di sabato il NORM della Compagnia di Crema ha arrestato una donna italiana di 30 anni e denunciato in stato di libertà un’altra donna di 29 anni che vive con lei, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante il normale servizio d’istituto, una pattuglia della radiomobile si è recata presso l’abitazione della donna, ai domiciliari per un precedente arresto avvenuto a dicembre in cui era stata trovata in possesso di 7,5 chili tra hashish e marijuana, per verificarne la presenza.

La perquisizione

Accertata la regolare presenza in casa della donna, insospettiti però dal suo atteggiamento, hanno effettuato un controllo più accurato trovando all’interno dell’abitazione 30 grammi di marijuana, tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente e 3.000 euro in contanti.

Nell’abitazione inoltre sono state trovate una bottiglietta di plastica e una lattina di metallo opportunamente modificate con dei doppi fondo per l’occultamento della sostanza stupefacente e del denaro.

Denunciata una 29enne convivente

La donna è stata quindi arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; mentre quella che vive con lei nell’appartamento denunciata in stato di libertà.

In sede di direttissima l’arresto è stato convalidato e la 30enne rimessa in libertà rimanendo comunque ai domiciliari per il precedente arresto.

LEGGI ANCHE

Prezzi al consumo: cosa sale e cosa scende a Cremona nel mese di ottobre

TI POTREBBE INTERESSARE

Covid-19 a Cremona e provincia: i contagi Comune per Comune (16 novembre 2020)

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia