Cremona

Emergenza Covid-19, organici ulteriormente potenziati in asili nido e scuole infanzia comunali

Deliberata l’assunzione a tempo determinato di 13 Istruttori Educatori.

Emergenza Covid-19, organici ulteriormente potenziati in asili nido e scuole infanzia comunali
Attualità Cremona, 08 Settembre 2021 ore 10:35

Per garantire la qualità dei processi di apprendimento nonché la sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid-19, tenuto conto che lo stato di emergenza sanitaria è stato prorogato sino al 31 dicembre 2021, la Giunta comunale, su proposta dell’assessore all’Istruzione Maura Ruggeri, ha deliberato l’assunzione a tempo determinato di 13 Istruttori Educatori (Cat.C1) con rapporto orario a tempo parziale 30/36. Si tratta delle insegnanti "per potenziamento Covid-19".

Organici potenziati in asili nido e scuole infanzia comunali

Per le assunzioni si farà ricorso alle graduatorie di merito riferite al concorso pubblico per la copertura di 12 posti a tempo indeterminato di Istruttore Educatore (categoria C1) presso il Settore Politiche Educative, Istruzione (Scuole Infanzia e Asili Nido comunali) indetto nei mesi scorsi.

La Giunta, ritenendo immutate le esigenze che nell'anno scolastico 2020/2021 hanno portato all'assunzione di personale a tempo determinato, con il profilo professionale di Istruttore Educatore, insegnanti per "potenziamento Covid-19", ha infatti deciso di procedere in tal senso anche per l’anno scolastico da poco iniziato.

“Proseguono le assunzioni negli asili nido e nelle scuole infanzia comunali per garantire un anno scolastico sereno ed in sicurezza. Oltre alle assunzioni già attuate di dodici educatrici a tempo indeterminato che hanno vinto l’apposito concorso, di altre 34 a tempo determinato per coprire ruoli di sostegno e di sostituzione di personale, la Giunta ha dato il via ad una ulteriore assunzione di tredici educatrici che renderanno possibile il potenziamento dell'organico, necessario per far fronte alle esigenze organizzative legate alla perdurante emergenza sanitaria.

Le educatrici saranno inserite nell'attività didattica secondo un modello già sperimentato con successo lo scorso anno e svolgeranno una funzione importante per la continuità e la qualità dell'azione educativa”, dichiara al riguardo l’assessore Maura Ruggeri.