Cremona

Asili nido e scuole infanzia comunali, assunte 12 educatrici per una ripartenza in sicurezza

In città le nove scuole per l'infanzia e i quattro asili nido comunali ospiteranno complessivamente circa 900 bambini.

Asili nido e scuole infanzia comunali, assunte 12 educatrici per una ripartenza in sicurezza
Attualità Cremona, 25 Agosto 2021 ore 15:30

Asili nido e scuole infanzia comunali, a Cremona ripartenza in sicurezza e organico implementato: assunte 12 educatrici.

Asili nido e scuole infanzia comunali, organico implementato

Sono assunte da oggi a tempo pieno e indeterminato le 12 educatrici che hanno vinto il concorso pubblico, indetto nei mesi scorsi, per implementare l’organico così da garantire al meglio il funzionamento delle nove scuole per l'infanzia e dei quattro asili nido comunali che, complessivamente, ospiteranno circa 900 bambini suddivisi in quarantaquattro sezioni. Un impegno di grande rilevanza quello che le aspetta, come ha sottolineato l’Assessore all’Istruzione e alle Risorse Umane Maura Ruggeri, affiancata da Silvia Bardelli, responsabile del Servizio Politiche Educative del Comune, che le ha incontrate questa mattina, nella Sala della Consulta di Palazzo Comunale, per augurare loro buon lavoro.

Un momento questo che precede di pochi giorni l’avvio dell’anno scolastico che vedrà impegnate le nuove insegnanti, insieme alle altre colleghe e a tutto il personale dei servizi educativi e dell’infanzia comunali, non solo nelle consuete attività che precedono questo importante appuntamento, ma anche in una serie di incontri sulla prevenzione e la difesa dal contagio da SARS-CoV-2 condotti dalla dottoressa Claudia Balotta, infettivologa che ha coordinato l’équipe dell’Ospedale Sacco di Milano riuscendo ad identificare il ceppo italiano del nuovo coronavirus che provoca la COVID-19. A questi incontri ne seguiranno altri anche con i genitori.

Dopo la fase acuta del lockdown l’attività educativa degli asili nido e delle scuole infanzia si è sempre svolta in presenza nel rispetto delle norme previste per tali realtà dove non è comunque possibile rispettare il distanziamento, dove l’uso della mascherina per i bambini non è previsto e pertanto dove i rischi di diffusione del contagio possono essere elevati.

Ripartenza in sicurezza

“Gran parte del nostro personale ha spontaneamente aderito alla campagna vaccinale - dichiara l’Assessore Maura Ruggeri - e, in ogni caso, dal 1° settembre sarà richiesto di presentarsi con il green pass, strumento a tutela di tutti, del personale stesso, dei bambini e delle famiglie. È importante che insieme alla dottoressa Balotta si affrontino tutti gli aspetti legati al contrasto della pandemia e vengano poste tutte le domande e gli eventuali dubbi a cui solo nell’ambito di un confronto con una figura di comprovata competenza ed esperienza è possibile rispondere. L’obiettivo che ci poniamo e che condividiamo con tutto il personale e con le famiglie è creare, per quanto sarà possibile, tutte le condizioni per vivere in serenità, in sicurezza ed in continuità le attività educative con i bambini”.