Tempo Libero

Cosa fare a Cremona e provincia: gli eventi del weekend (4 - 5 giugno 2022)

Una selezione di appuntamenti per il prossimo fine settimana.

Cosa fare a Cremona e provincia: gli eventi del weekend (4 - 5 giugno 2022)
Pubblicato:

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Cremona e provincia: i nostri consigli per sabato 4 e domenica 5 giugno 2022.

Cosa fare a Cremona: gli eventi del weekend (4 - 5 maggio 2022)

CREMONA. Adelia Polenghi in mostra

  • Dal 28 maggio all'1 luglio 2022 - Palazzo Duemiglia

S’intitola “I colori della vita” la mostra personale della lodigiana Adelia Polenghi che si apre sabato alle ore 18 nelle sale di Palazzo Duemiglia, in Largo Madre Agata Carelli 4. Durante il vernissage le poetesse Susanna Farina, Maria Enza Latella e Vera Recanati reciteranno una scelta di loro componimenti in versi

Nata e residente a Santo Stefano Lodigiano, terminati gli studi superiori, lavora presso il “Corriere della sera”. Successivamente si avvicina alle arti plastiche frequentando il corso quadriennale di pittura e scultura all’Istituto “Gazzola di Piacenza”. Ha esposto terrecotte presso l’Ospedale di Lodi e diverse opere nell’ambito delle collettive dell’Associazione Culturale per le Arti Visive di Codogno e in seno alla rassegna itinerante “I colori e i giochi dei bambini”.

La rassegna è visitabile gratuitamente da martedì a sabato dalle ore 14,30 alle 17,00. ORARI: Da martedì a sabato dalle ore 14,30 alle 17,00

CREMONA. Un'opera al mese

  • Domenica 4 giugno 2022 - Ore 16.15

Approfondimenti guidati su alcuni tesori dell’arte di Cremona. Gli itinerari partono da Cremona Infopoint in piazza del Comune dove è possibile anche ritirare i programmi completi con i costi e gli orari delle varie proposte. Sconti e agevolazioni per i possessori della welcome card. Le prenotazioni sono possibili anche tramite il sito https://shop.targetturismo.com

Il calendario:

  • Domenica 5 giugno ore 16.15 – La Santa Casa di Loreto in S. Abbondio: un santuario di arte e fede;
  • Domenica 2 ottobre ore 16.15 – Il complesso monastico di S. Lorenzo tra passato e presente;
  • Domenica 6 novembre ore 15.00 – La Gloria di S. Omobono: l’impeto del barocco nella cupola del Borroni;
  • Domenica 4 dicembre ore 15.00 – Il Riposo nella fuga in Egitto del Genovesino nella chiesa di S. Imerio.

CREMONA. Mostra internazionale di illustratori contemporanei

  • Dal 28 maggio al 2 luglio 2022

Dal 28 maggio al 2 luglio 2022 a Cremona si potrà visitare STOP, la XVII edizione della Mostra internazionale di illustratori contemporanei, con ospite speciale l’illustratore Adelchi Galloni. L’evento, realizzato e curato dall’Associazione Tapirulan, con la collaborazione del Comune di Cremona, propone tre mostre allestiste presso le sale di Santa Maria della Pietà.

La prima mostra è dedicata agli illustratori che hanno partecipato all’annuale concorso di illustrazione di Tapirulan, il cui tema era STOP: in esposizione le opere di 52 artisti selezionati tra gli oltre 600 partecipanti da tutto il mondo. Nella seconda sezione saranno esposte le opere di Tania Yakunova, illustratrice ucraina che ha vinto l’ultima edizione del concorso, che ha realizzato una serie – “Stop war” – dedicata alla drammatica situazione che sta attraversando il suo paese. Infine, la terza sezione ospiterà una mostra interamente dedicata ad Adelchi Galloni, dal titolo “La via del segno”, con quasi 200 opere originali – provenienti dall’archivio dell’artista, da importanti collezionisti privati e dagli archivi del Musil di Brescia – che ripercorrono oltre 60 anni di carriera di uno dei più importanti illustratori italiani.

CREMONA. Il suono di Stradivari - Audizioni con strumenti della collezione del MdV

  • Sabato 4 e domenica 5 giugno 2022 - Ore 12 - Museo del Violino

Al Museo del Violino è possibile ascoltare i magnifici strumenti di Stradivari, Amati, Guarneri affidati ad abili solisti per attimi di indimenticabile poesia. Palcoscenico naturale per questi capolavori è l’Auditorium Giovanni Arvedi, un luogo unico dove l’architettura prova a “catturare” il suono per tradurlo in immagine; la musica, immateriale per sua natura, diviene forma, sostanza: permanente ed effimero in un dialogo senza tempo nel luogo della celebrazione della grande tradizione liutaria cremonese.

Le audizioni del mese di giugno:

AUDIZIONI DEL MESE DI GIUGNO

04/06 12:00 Aurelia Macovei
05/06 12:00 Audizione speciale Trio Kanon

11/06 12:00 Audizione speciale Lynn Chang, violino – Lisa Wong, pianoforte
12/06 12:00 Audizione speciale Lynn Chang, violino – Lisa Wong, pianoforte

18/06 12:00 Sofia Manvati
19/06 12:00 Sofia Manvati

25/06 12:00 Aurelia Macovei
26/06 12:00 Aurelia Macovei

Il programma potrebbe subire variazioni: Biglietto Euro 8,00; Ridotto scuole Euro 5,00. Prenotazioni: tel. 0372 080809 oppure biglietteriamdv@teatroponchielli.it

CREMONA. Emozioni e colori

  • Dal 14 maggio al 13 giugno 2022 - Palazzo Duemiglia

Nelle sale di Palazzo Duemiglia una mostra dedicata a Mario Ghizzardi. «Sono tornato a dipingere dopo che un’intensa vita lavorativa mi aveva portato altrove», dice il pittore. «Ho preso parte a una Triennale a Milano nell’estate del 1978 o 79 e a qualche mostra locale. Ora partecipo con forza e vigore a diverse iniziative. Sono stato selezionato a Monreale per il Premio Guglielmo II, per il Premio Raffaello Sanzio a Roma e per un Premio Internazionale a Budapest. Sono stato presente a Venezia, in agosto e in settembre, nella Venice Art Gallery. Ad inizio ottobre, con la Galleria CSA Farm Gallery, ho esposto due opere durante due fine settimana all’Art Parma fair. Attualmente sto collaborando con più siti di vendite online e partecipo già ad aste virtuali con specializzate case d’asta».

La rassegna è visitabile gratuitamente da martedì a sabato dalle ore 14,30 alle 17,00. Per informazioni, fappanni71@gmail.com

LEGGI ANCHE: Emozioni e colori, l'arte di Mario Ghizzardi a Palazzo Duemiglia

CREMONA. Sofonisba Anguissola e la Madonna dell'Itra

  • Dal 9 aprile al 10 luglio 2022 - Museo Ala Ponzone

Obiettivo dell’originale esposizione è mettere in luce gli anni passati da Sofonisba a Paternò, prendendo il via da un’opera certa di quel momento, la pala della Madonna dell’Itria oggi patrimonio della chiesa dell’Annunciata di Paternò.

Nel dipinto, di dimensioni considerevoli, l’artista cremonese riassume e aggiorna le trasformazioni iconografiche della Madonna  Ogiditria, modello trasmesso dal mondo bizantino  e presto recepito nelle Isole e nelle regioni  meridionali italiane al seguito delle comunità greche e albanesi giunte dai Balcani. La popolare iconografia che inizialmente propone la Madonna a mezzo busto con in braccio il Bambino Gesù seduto in atto benedicente e che la Vergine indica con la mano destra (da qui l’origine dell’epiteto) si trasforma a partire dal XVI secolo nella complessa figurazione in cui la Vergine sovrasta una cassa lignea portata a spalla da due monaci basiliani (i “calogeri”). Essi fanno riferimento alle leggende  relative al trafugamento e alla messa in sicurezza, entro una cassa, della miracolosa icona che si voleva dipinta dallo stesso san Luca e che a lungo era stata considerata una protettrice dagli abitanti di Costantinopoli, prima della definitiva catastrofe del 1453. Per sottrarla alla furia distruttiva degli Ottomani i monaci che l’avevano in custodia l’avrebbero affidata ai flutti e così sarebbe giunta sui lidi occidentali. Il culto riservato alla Madonna d’Itria raggiunse pertanto grandissima popolarità, e nel corso del XVI secolo chiese a lei dedicate sorsero ovunque in Sicilia e la Madonna dell’Itria venne proclamata Patrona dell’isola.

ORARIO DI APERTURA: dal martedì alla domenica ore 10-17 - aperto lunedì 18 aprile, chiuso lunedì 25 aprile; PREZZO DEL BIGLIETTO: 10 € intero, 8€ ridotto.

LEGGI ANCHE: Al Museo Civico Ala Ponzone la mostra "Sofonisba Anguissola e la Madonna dell'Itra"

CREMONA. Visite guidate al Museo Archeologico

  • Fino al 31 dicembre 2022

Sono aperte tutti i fine settimana le visite guidate al Museo Archeologico. Le guide saranno a vostra disposizione per guidarvi tra i reperti esposti in museo. Gli orari: Sabato ore 15.30; Domenica e festivi ore 10.30 e 11.30. Costo 1 € oltre al biglietto d’ingresso (3 €). È gradita la prenotazione al numero 0372 407775

CREMONA. Cremona 2020

  • Fino al 31 dicembre 2022 - Museo di Storia Naturale, Via Dati Ugolani, 4

Da un'idea di Giuliano Regis nasce questa raccolta di fotografie della città, curata dal Gruppo Adafa di Cremona. La nostra città ripresa giorno per giorno nella sua normalità, in un anno in cui la nostra quotidianità, invece, è cambiata pesantemente. Un anno di Covid, un anno di Cremona ripreso giorno per giorno dallo sguardo dei fotografi coinvolti nel progetto. La mostra resterà visibile ad ingresso libero e gratuito.

CREMONA. Nostalgia

  • Sabato 4, Ore 21 - Domenica 5 giugno, Ore 18/21 - CinemaFilo, P.za dei Filodrammatici

Regia di Mario Martone.
Un film con Pierfrancesco Favino, Tommaso Ragno, Francesco Di Leva, Aurora Quattrocchi.
Drammatico, - Italia, 2022,

Felice Lasco torna a Napoli, nel rione Sanità, dopo quarantacinque anni trascorsi fra Medio Oriente e Africa. La madre sta morendo e lui la accudisce fino all'ultimo con tardiva ma amorosa pazienza. Poi, invece di tornare al Cairo dove lo aspetta l'amata compagna, Felice sembra obbedire al richiamo delle radici e di un destino, e resta. Resta perché in attesa dell'incontro fatale con Oreste, noto ormai come delinquente incallito. Felice racconta a un medico dell'ospedale San Gennaro dei Poveri e a don Luigi Rega, prete combattivo e maieuta, la sua storia. Ha diciassette anni, fiero della sua Gilera e della sua amicizia con Oreste Spasiano, detto Malommo, compagno di sortite per i vicoli e di piccoli scippi. Poi, imprevedibile, il delitto di un usuraio. Oreste gli sfonda la testa. Felice è agghiacciato, non tradisce l'amico ma si chiude in un silenzio pieno di angoscia finché uno zio non lo porta con sé a Beirut, dove comincia una nuova vita. Ora, dopo tanto tempo, Felice si espone alla sofferta bellezza della sua città, alla disperazione e anche al formicolare di speranze che agitano il Rione Sanità, illuminato dal testardo operare di don Rega. Come da copione, però, Oreste attende Felice perché in realtà alla Sanità il Male lavora anche contro la Storia. E non c'è riscatto veramente possibile.

Prenotazione biglietti CLICCANDO QUI

CASALMAGGIORE. Gioielli italiani fra '800 e '900

  • Dal 23 aprile al 9 ottobre 2022 - Museo del Bijou

L’ONU ha dichiarato il 2022 l’Anno Internazionale del Vetro in cui si celebra nel mondo il ruolo “tecnologico, scientifico, economico, ambientale, storico e artistico del vetro nella società". In questa speciale occasione il Museo del Bijou vuole celebrare il vetro esponendo una selezione di gioielli e documenti d’epoca a cura di Bianca Cappello, storica e critica del gioiello, e Augusto Panini, tra i massimi esperti e collezionisti di perle di vetro mediorientali e veneziane e consulente del Museo del Vetro di Murano Fondazione Musei Civici di Venezia. In mostra circa 300 fra gioielli, oggetti, disegni, foto e documenti, tutti pezzi rari, unici e inediti, provenienti da prestigiose collezioni private e dagli archivi del Museo.

Orari di apertura: dal martedì al sabato: 10.00-12.00 / 15.00-18.00; domenica e festivi: 15.00- 19.00

CREMA. Depositi esposti. Le Acqueforti di Federiga Galli

  • Fino al 5 giugno 2022 - Pinacoteca del Museo Civico

Le opere del percorso espositivo permanente costituiscono solo una parte delle ricche collezioni museali e con questa nuova iniziativa si vuole finalmente rendere visibile anche quelle normalmente celate nei depositi. Il Museo Civico di Crema e del Cremasco si allinea in questo modo a quanto già sperimentato da altre realtà museali lombarde e italiane.

SAN GIOVANNI IN CROCE. Traversamenti di Italo Lanfredini

  • Dal 24 aprile al 5 giugno 2022 - Villa Medici del Vascello

Villa Medici del Vascello la storica dimora di Cecilia Gallerani, la celebre Dama con l’ermellino ritratta da Leonardo Da Vinci, si prepara ad ospitare la mostra dell’artista di arte contemporanea Italo Lanfredini, scultore ambientale noto a livello internazionale autore di “Arianna”, il suggestivo labirinto in calcestruzzo patinato realizzato nel 1989 a Castel di Lucio (ME) per Fiumara d’Arte.

“TRAVERSAMENTI”, questo il titolo della mostra, si snoderà negli spazi interni di Villa Medici del Vascello e nell’ampio parco ottocentesco retrostante dal 24 aprile al 5 giugno.

La mostra esibirà al pubblico 18 sculture che raccontano di passaggi e mutamenti; da nidi giganti a soglie da attraversare Lanfredini lascia aperta al visitatore ogni considerazione e lancia un messaggio di pace e condivisione con un’installazione inedita che unisce scultura e poesie: Piroghe-Mari.

Orari di apertura: tutte le domeniche e i festivi dalle 10:30 alle 18 e nei giorni feriali su prenotazione.

Piroghe e mari Traversamenti
Foto 1 di 3
Villa Medici del Vascello - Traversamenti
Foto 2 di 3
villa medici del vascello - fronte
Foto 3 di 3

SONCINO. Il SEgno - mostra di Luisella Dell'AcquA

  • dal 28 maggio al 19 giugno 2022 - Museo della Stampa

Presso il Museo della Stampa di Soncino si terrà “Il SEgno”, mostra di incisioni di Luisella Dell'Acqua in cui verranno esposte una sessantina di opere. Orari: da Martedì a Venerdì: 10.00-12.30 (pomeriggi su prenotazione); Sabato e Domenica e festivi: 10.00-12.30 e 14.30-17.30.

SONCINO. River House

  • Sabato 4 giugno 2022 - Samsara Tour

Per la nuova stagione all'aperto, da giugno a settembre 2022, River Garden a Soncino (CR), prende vita ogni mercoledì, venerdì e sabato sera ed in particolare il mercoledì dalle 19:30 alle 00:30 l'evento ha un titolo che dice più o meno tutto: Musica, when the sun goes down.

E che succede sabato 4/6? Il sound è quello di Samsara Tour, con i dj e gli artisti della scatenata spiaggia salentina che da tempo si è trasferita a Riccione facendo ballare anche tutta quanta la Riviera Adriatica (e non solo)

La formula di River Garden a Soncino (CR)  è decisamente easy: è possibile prenotare, anche tramite la app Clubbing, ma l’accesso è sempre possibile anche durante le serate.

Seguici sui nostri canali