Sport

Vanoli Cremona, sabato al PalaRadi arriva l’ostica Openjobmetis Varese

La vittoria sabato scorso contro la Virtus Segafredo ha dato morale, entusiasmo e vigore alla compagine di coach Galbiati.

Vanoli Cremona, sabato al PalaRadi arriva l’ostica Openjobmetis Varese
Cremona, 14 Ottobre 2020 ore 19:10

Sabato 17 ottobre 2020 alle ore 20 al PalaRadi la Vanoli Cremona ospiterà l’ostica Openjobmetis Varese.

Vanoli Cremona, sabato arriva l’Openjobmetis Varese

La sorprendente ma meritata vittoria della Vanoli riportata sabato scorso all’Unipol Arena di Bologna contro la plurititolata Virtus Segafredo Bologna, ha dato morale, entusiasmo e vigore alla compagine di coach Galbiati. I felsinei, hanno disputato una prestazione ben al di sotto del proprio potenziale e, quando hanno provato a prendere in mano le redini del comando, era ormai troppo tardi. Le V Nere in settimana, si sono riscattate, andando ad imporsi nettamente ad Andorra in EuropCup.

Gli avversari

Ora, per il sodalizio cremonese, si dovrebbero aprire nuovi orizzonti. Sabato alle ore 20 al PalaRadi Poeta e compagni ospiteranno l’ostica Openjobmetis Varese.  Il team di coach Bulleri deve riappacificarsi con i suoi calorosi supporters dopo aver perso a Masnago contro la “sempre odiata” Cantù. Purtroppo, durante quella gara, l’ex Vanoli Nicolò De Vico ha riportato la frattura del capitello radiale destro. Il giocatore ha già iniziato uno specifico programma riabilitativo ma dovrà restare lontano dal parquet di gioco per  due settimane. Sarà sotto osservazione Denzel Andersson, il cui rendimento non sta convincendo la società; nelle tre gare di LegaBasket disputate, ha realizzato appena 2.7 punti di media a partita. Star della squadra varesina è Luis Scola che sta guidando la classifica marcatori con una media di 21,7 punti. Domenica scorsa ha messo a segno la sua migliore prestazione in serie A con 29 punti. Da rimarcare che ha 40 anni! Varese, comunque, non è solo Scola: è anche lo straordinario Douglas, Morse, De Nicolao, Jakovics, Strautins, Ferrero e l’altro ex Cremona Michele Ruzzier.

Coach Bulleri pretende sempre dai suoi ragazzi aggressività  in attacco e in difesa, invitandoli ad esprimersi  compiutamente sul campo. Il feeling tra i giocatori è forte: c’è condivisione per il lavoro svolto, non ci sono gelosie né personalismi, anche perché in attacco tutti sono pericolosi e questo è un vantaggio notevole. L’attacco non dipende solo da uno o due giocatori, perché chiunque è in grado di fare punti o di giocare una partita da protagonista, e ciò rende la vita difficile alle difese avversarie.

La Vanoli Cremona è chiamata ad una prestazione compatta, di spessore, coraggiosa. Deve confermare i progressi evidenziati nelle ultime due gare soprattutto nel tiro da tre punti, dalla lunga distanza, in particolare con Poeta, Mian, Palmi, Hommes che a Bologna hanno brillato.

Marco Ravara

TORNA ALLA HOME

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia