Menu
Cerca
Sport

Vanoli Cremona in trasferta contro la prima della classe: a Brindisi incontra l’Happy Casa

Le motivazioni dei cremonesi sono forti: uscire a testa alta dal palasport brindisino sarebbe già un successo.

Vanoli Cremona in trasferta contro la prima della classe: a Brindisi incontra l’Happy Casa
Sport Cremona, 17 Aprile 2021 ore 09:02

L’Happy Casa Brindisi, avversaria della Vanoli Cremona domenica sera alle 20.45 al PalaPentassuglia, sta facendo cose grandiose ed è al comando della graduatoria.

La Vanoli Cremona incontra l’Happy Casa Brindisi

Vola altissimo il team di coach Vitucci che ha grande fiducia acquisita soprattutto dopo il successo sull’Olimpia Armani Milano. Ricordiamo che capitan Zanelli e compagni, hanno sfiorato il raggiungimento delle final eight di Champios League. Essi sono carichi in fatto di energia ed intensità.

Gli avversari

A Pesaro nella terza vittoria consecutiva (la numero 19) ha realizzato il nuovo record  di punti in classifica. Erano assenti il coach (sostituito da Borea), Thompson e Perkins ma si sono evidenziati Derek Willis con 24 punti, Jacorey Wiilis, Harrison e Gaspardo. Altre star sono Bostic, Bell, Udom e Krubally.

I ragazzi di coach Vitucci all’inizio del match sono un po’ leziosi ma nei minuti successivi sviluppano un gioco brillante e concreto. Le scelte tattiche danno dividendi, anche perché nel roster ci sono giocatori d’alto livello che sanno quando devono rallentare o aumentare il ritmo della gara per cambiare l’inerzia, se necessario.

L’Happy Casa come del resto un po’ tutte le squadre, ha attraversato un periodo non brillante ma si è prontamente riscattata sino a diventare la prima della classe.

I cremonesi

Il team di coach Galbiati deve affrontare il match senza alcun timore reverenziale, non avendo nulla da perdere. Una sconfitta non avrebbe alcun riflesso sulla retrocessione. A Poeta e compagni, infatti, per centrare l’obiettivo basterebbe che nelle ultime tre partite di regular season, Cantù ne perdesse una, avendo il doppio vantaggio nello scontro diretto.

Tuttavia le motivazioni dei cremonesi sono forti: uscire a testa alta dal palasport brindisino sarebbe già un successo. Saranno fondamentali le riserve energetiche e psicologiche in questo finale di un’annata parecchio tribolata. Una vittoria darebbe salvezza certa. L’importante è che la squadra affronti la trasferta con il giusto atteggiamento e non si disunisca al primo evento negativo. Però, non sempre questo messaggio viene recepito, allo stesso modo da tutti i giocatori. Cournooh, Barford stanno attraversando un ottimo momento, ma anche Jarvis Williams e Lee si mettono in evidenza soprattutto in difesa.

La Vanoli Cremona predilige un basket fatto di corsa e atletismo. Ovvio che giocando tanti possessi ci possano essere scelte rivedibili durante il match. L’Happy Casa Brindisi non dovrà mettere in ritmo gli avversari limitandone le percentuali al tiro.

Marco Ravara