Sport
Sport

Vanoli Cremona, domenica difficile trasferta a Brindisi

I cremonesi devono rimanere attaccati al treno salvezza.

Vanoli Cremona, domenica difficile trasferta a Brindisi
Sport Cremona, 18 Marzo 2022 ore 06:13

Domenica 20 marzo alle 18 si gioca Vanoli - HappyCasa Brindisi.

Vanoli Cremona, domenica trasferta a Brindisi

La Vanoli Cremona deve rimanere attaccata al treno salvezza. Non bisogna lasciare nulla di intentato per raggiugere l’obiettivo fissato all’inizio delle ostilità. Recentemente, il sodalizio di coach Galbiati, ha subito diversi cambiamenti “in corsa”, il roster è cambiato varie volte, l’ultima pochi giorni fa con l’arrivo di Juskevicius che ha indotto Jalen Harris a rientrare negli Stati Uniti.

Trovare l’amalgama ed il giusto equilibrio non è semplice. Ci vorrebbe un po’ di tempo, che ormai stringe, e i passi falsi saranno sempre più determinanti. Dopo aver ceduto contro la solida Reggio Emilia che ha espugnato il PalaRadi, i biancoblu domenica saranno impegnati nella difficile trasferta di Brindisi (inizio ore 18).

Gli avversari

I pugliesi sono reduci anch’essi da due sconfitte consecutive (l’ultima a Pesaro)  e non vogliono più deludere i calorosi tifosi del PalaPentassuglia. Lo stesso coach Vitucci ha modificato le strategie iniziali della gara inserendo in starting-five l’ultimo arrivato Harrison affiancato da Clark, Gaspardo, Adrian e Perkins. Primo cambio Alessandro Gentile che, carattere a parte, sta elevando la forza d’urto della squadra. Altri giocatori di spessore sono Udom, Zanelli, Visconti, Redivo De Zeeuw.

L’Happy Casa ha i favori del pronostico dalla propria parte, è di livello superiore avendo partecipato anche alla Champions League e punta ai play-off.

Poeta e compagni nelle prossime nove partite, non devono più guardare in faccia nessuno e giocare con massima determinazione, grande impegno e “il coltello tra i denti” se vogliono sperare di salvarsi. Servono due vittorie di fila per agganciare almeno una delle concorrenti Napoli o Pesaro (ovviamente dovranno perdere due match di seguito) per poi lottare testa a testa nello sprint finale.

Marco Ravara

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter