Sport

Vanoli Cremona beffata ai tempi supplementari: Trento vince 85-83

I lombardi sono stati a lungo in vantaggio, sino a 19 punti, recuperati poi dai trentini all’inizio dell’ultima frazione.

Vanoli Cremona beffata ai tempi supplementari: Trento vince 85-83
Cremona, 26 Ottobre 2020 ore 06:13

Vanoli Cremona beffata ai tempi supplementari: i lombardi, a lungo in vantaggio, sono stati raggiunti e superati dai trentini.

DOLOMITI ENERGIA TRENTO-VANOLI CREMONA 85-83 dopo 1 t.s.

Parziali 20-27, 32-49, 54-65, 76-76

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Browne 4, Forray 10, Sanders 16, Morgan 9, Conti  5, Martin 9, Maye 8, JaCorey Williams 24, Lechthaler e Jonovic ne, Ladurner. All. Brienza

VANOLI CREMONA: J Wlliams 6, Lee 4 , TJ Williams 12, Hommes 22, Poeta 14, Mian 13, Donda ne, Cournooh 9, Palmi 3, Trunic ne. All. Galbiati

Aquila Trento e Vanoli Cremona hanno sempre dato vita in passato nella massima serie a confronti intensi, contraddistinti da equilibrio, incertezza, impensabili rimonte e disputa di supplementari. Anche questa volta è stato così. Il match si è deciso dopo un tempo supplementare e al termine è stato il team di Brienza ad esultare 85-83 grazie ad un episodio favorevole negli ultimi istanti di gioco. I lombardi sono stati a lungo in vantaggio sino a 19 punti recuperati dai trentini all’inizio dell’ultima frazione. Trento ha fatto perno sulla maggiore caratura tecnica di suoi giocatori in particolare Forray e Jacorey Williams per energia e concretezza. Coach Galbiati non ha avuto l’apporto di Markus Lee, che in settimana si è poco allenato.

Primo Quarto

Dopo l’equilibrio iniziale è Cremona trascinata da Hommes e Mian nel tiro da tre punti a prendere il largo. Trento parte meno bene rispetto alle partite precedenti e Cremona ne approfitta subito. 9-16 al 7’. Gli ospiti sono in fiducia e con azioni fluide offensive ed una buona difesa rimangono  in testa al 10’ 27-20

Secondo quarto

La Dolomiti Energia vuole sbloccarsi soprattutto con Maye ma i soliti Mian e Hommes dalla lunghissima distanza favoriscono il massimo vantaggio al 14’ 24-40. Coach Brienza ordina ai suoi di stringere le maglie in difesa, di chiudere i varchi e qualcosa si evidenzia. La Vanoli viaggia in sicurezza e continua a colpire con precisione dall’arco dei tre punti 32-49 al 10’ con 6 su 11 da tre punti e 12 su 18 da due punti.

Terzo Quarto

Rientrano dallo spogliatoio le due contendenti con i trentini intenzionati a recuperare il passivo. Essi infilano un parziale di 9-2 arrivano sul 51-62. Cremona perde brillantezza in attacco con l’aumento di aggressività della Dolomiti energia. Chiama time-out coach galbiati e dopo una fase confusionaria da ambo le parti al 30’ 54-65.

Quarto Quarto

L’Aquila è in pieno ritmo ha l’inerzia dalla sua parte, sfodera un parziale 10-0 e rimette in discussione tutto il match arrivando a meno uno. Al 33’ 67 pari.  I bianconeri esercitano molta pressione in attacco soprattutto a rimbalzo. Crollano le percentuali di realizzazione dei lombardi 69-68 al 35’. Cremona reagisce  e resta a contatto dei locali. Poeta fa valere la sua esperienza e si procura tiri liberi 74-74 al 38’. Kelvin Martin recupera palla su Hommes, lancia Sanders in attacco 74-76 a 5 secondi fine con fallo subito in entrata da Cournooh. Realizza i due tiri liberi 76-76 e si va all’overtime.

Overtime

Cremona non può disporre di Tj Williams per un colpo al  labbro, medicato dai sanitari. Mian sbaglia due “triple” ma ne realizza una Poeta per il sorpasso. Jacorey Williams è protagonista con efficaci canestri. 81 pari. Trento va in testa 85 a 83 ma a fil di sirena è sfortunato Mian nel tiro da tre del successo e Jarvis Williams non concretizza il tap-in.

Marco  Ravara

(Foto di copertina: vanolibasket.com)

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia