Sport
Sport

Trasferta in Piemonte per la Vanoli Cremona: sabato il match contro Tortona

Poeta e compagni devono lottare con il “coltello tra i denti”: sarà fondamentale la prestazione difensiva.

Trasferta in Piemonte per la Vanoli Cremona: sabato il match contro Tortona
Sport Cremona, 14 Gennaio 2022 ore 13:07

All’inizio della stagione agonistica molti “addetti ai lavori” erano concordi nell’affermare che, la neo-promossa Bertram Derthona Tortona non avrebbe recitato espressamente solo questo ruolo, ma poteva ambire dalla metà classifica in su. E così è stato.

Trasferta in Piemonte per la Vanoli Cremona

La compagine piemontese, sino ad oggi, ha militato tra le prime otto della graduatoria. Dunque, non una sorpresa. Del resto, la proprietà della società ha allestito un roster che garantisse in primis una salvezza sicura per poi togliersi qualche soddisfazione. Il progetto del sodalizio alessandrino si sta rivelando uno dei più interessanti dell’intero panorama cestistico italiano.

Gli investimenti promettono molto bene, anche a lungo termine. Gli arrivi di Sanders, Chris Wright e Tyler Cain hanno dato solidità e sicurezza, quello di Mike Daum, ha dato profondità, mentre quello di Ariel Filloy ha portato ulteriore leadership e personalità nello spogliatoio, essenziali per adattarsi al meglio alla massima serie J.P Macura, che è andato a riempire lo spot di ala piccola e considerato il  principale riferimento per il tiro da tre punti. E' stato inoltre uno dei principali protagonisti degli ultimi successi della Bertram. Altri elementi di spessore a disposizione di coach Marco Remondino sono Cannon, Tavernelli, Mascolo, Cattapan.

Tortona Basket  gioca con tanta intensità e deve essere affrontata con assoluta presenza mentale, facendo attenzione ai giocatori che durante la gara possono diventare protagonisti. Sarà importantissimo controllare i rimbalzi, visto che è seconda del campionato per rimbalzi totali e ha una propensione assoluta in questo.

Trasferta in Piemonte

La Vanoli, sabato alle ore 19 al PalaEnergica “P.Ferraris” di Casale Monferrato, nell’ultima gara del girone d’andata, è chiamata ad un’impresa se vuole tentare il colpo esterno. Cremona deve giocare come ha fatto contro Sassari. Coach Galbiati dopo la sconfitta contro Trieste ha puntato il dito sull’immaturità del suo gruppo che non può permettersi distrazioni dal primo all’ultimo secondo per tenere testa all’avversario. Poeta e compagni devono lottare con il “coltello tra i denti”. Il rammarico è che quando hanno in mano l’iniziativa e l’inerzia del match, non riescono a trattenerla. Sarà fondamentale la prestazione difensiva.

Marco Ravara

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter