Sport
Sport

La Vanoli non compie l'impresa e cede alla Virtus Bologna 79-71

I padroni di casa, nonostante l'assenza di giocatori di alto livello per infortuni, sono riusciti ad imporre la loro forza.

La Vanoli non compie l'impresa e cede alla Virtus Bologna 79-71
Sport 30 Gennaio 2022 ore 09:54

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA-VANOLI CREMONA 79-71

Parziali 25-12, 32-25, 54-49.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA: Jaiteh  12,  Pajola7,  Belinelli 20, Sampson, Weems 8,  Ruzzier,   Alibegovic 6,  Tessitori 6, Cordinier 12, Alexander. Ceron n.e. All. Scariolo

Note: Tiri 2p: 27-43  Tiri 3p.: 3-18   T.l. 16-22 Rimbalzi 43: 11 offens. 32 difens.

VANOLI CREMONA: Poeta 13,  Spagnolo 18,  Cournooh 11,  Tinkle 7,  MCNeace 7, Pecchia 6,  Dime 6, Kohs 3. Gallo,  Sanogo, Vecchiola ed Agbamu n.e.  All. Galbiati

Note: Tiri 2p 16-35,   Tiri 3p: 6-24   Tl 21-30  Rimbalzi: 35 (11 offens  24 Difens.)

La Vanoli cede alla Virtus Bologna 79-71

La Vanoli Cremona non ha compiuto l’impresa di sovvertire il pronostico sfavorevole della vigilia, cedendo alla Segafredo Arena di Bologna contro la Virtus per 79-71. I padroni di casa, che erano privi di giocatori d’alto livello per infortuni, sono riusciti ad imporre la forza d’urto che li pone nella situazione di essere i principali antagonisti all’Armani Milano nella conquista della scudetto.

Onore a Cremona che ha ceduto soltanto negli ultimi tre minuti di gara. Bravi i biancoblu ad ostacolare il gioco dei felsinei, osservando il “piano partita” disposto in settimana, leggendo le varie  difese disposte da coach Scariolo e evitando ai lunghi avversari di inserirsi in area d’attacco. Tra i lombardi assente per infortunio Harris mentre fugaci apparizioni del nuovo acquisto Kohs.

1° Quarto: inizia bene Cremona che sino al 4’ è in testa 8-4 poi i francesi Cordinier e Jaiteh danno il la per un parziale di 15-0 (17-10 il punteggio) che cambia inerzia della gara. Entra il nuovo acquisto Kohs: 25-12 al 10’

2° Quarto: anemia di realizzazioni da ambo le parti. Cremona aspetta che l’avversario commetta errori nei cambi difensivi per restare in partita. 30-12 al 13’. Spagnolo rosicchia qualche punto del passivo. Si spegne l’attacco bolognese e la Vanoli malgrado una pessima percentuale nel tiro da tre punti (1 su 14),  si rimette in carreggiata con Mc Neace e 32-25 all’intervallo.

3° Quarto: Pajola conduce in attacco Bologna ma il sodalizio di coach Galbiati ha acquistato fiducia e si batte con coraggio. Fa alzare le statistiche Cremona che mette in difficoltà Bologna con difese azzeccate49-41 al 28’. Una tripla di Kohs e Pecchia danno  il 54-49 al 30’.

4° Quarto: la tripla di Poeta stabilisce la parità 56-56 e completa la lunga rincorsa di un recupero di 18 punti. La Segafredo prova un allungo ma Cremona risponde con prontezza 66-64 al 35’.  Sul 71-69 errore da tre punti di Tinkle ed i locali riprendono il più sei grazie a Belinelli. La Vanoli non ha più lucidità ed energia e consegna la vittoria alla Virtus.

Marco Ravara

(Foto di copertina: Ciamillo/Castoria, vanolibasket.com)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter