SPORT

La Vanoli Cremona torna da Sassari con una sconfitta: al PalaSerradimigni finisce 86-80

I Cremonesi sono incappati nella terza sconfitta consecutiva e ancora una volta contro una compagine diretta concorrente alla salvezza

La Vanoli Cremona torna da Sassari con una sconfitta: al PalaSerradimigni finisce 86-80
Pubblicato:

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI-VANOLI CREMONA 86-80

Parziali 17-15, 39-32, 59-58.

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Tyree 5, Kruslin 6, Pisano, Treier 7, Cappelletti 5, Diop 10, Gentile, McKinnie 2, Gombauld 6, Jefferson 21, Charalampopoulos 24. Raspino ne.  All. Markovic

VANOLI CREMONA: Adrian 12, Zegarowski 5, Mc Collough 13, Golden 4, Pecchia 16, Denegri 9, Lacey 16, Piccoli, Zanotti 3, Eboua 2. All. Cavina

Dinamo Sassari-Vanoli Cremona 86-80

In Sardegna disco rosso per la Vanoli Cremona. I biancoblu al PalaSerradimigni di Sassari sono incappati nella terza sconfitta consecutiva (86-80 il finale) ed ancora una volta contro una compagine diretta concorrente alla salvezza. I padroni di casa vogliono risalire posizioni in classifica e staccarsi definitivamente dalla zona pericolosa e tutto questo con la guida tecnica del nuovo coach Markovic che ha esordito positivamente sulla panchina dopo l’esonero di Piero Bucchi.

La compagine di coach Cavina non è riuscita a cambiare il volto al match, “accettando” l’alto ritmo imposto dai sardi sin  dall’inizio che non si sono mai disuniti pur essendo avvicinati dagli avversari in un paio di circostanze. Sassari trascinata da Charalapoupolos e Jefferson. Cremona ha salvato la differenza canestri.

Il match

Il match è da subito incanalato su ritmi intensi con le due contendenti che si ribattono colpo su colpo. Coach Cavina dispone la difesa a zona e Sassari, costretto a tirare dall’arco lo fa con precisione. Charalampopoulos da una parte e Pecchia dall’altra si mettono in luce. 17-15 al 10’. I lombardi faticano moltissimo nel trovare la via del canestro (1 su 7 da tre punti) 26-15 al 12’. Adrian finalmente centra un paio di volte il bersaglio e con Lacey portano Cremona a meno 2 al 17’. Doppia fiammata da tre punti di Charalampoupolos e Jefferson e la Dinamo Sassari riallunga 39-26 al 19’ poi Denegri con altre due triple 39-32 all’intervallo.

Al 23’ si infortuna al ginocchio Golden che va in panchina ma un minuto dopo una tripla di Zanotti 47-43. Cremona ha carattere e rimane in scia. Markovic cambia il modulo tattico del quintetto. Si accende Lacey e 59-58 al 30’.  Altra spallata” dei sassaresi al match con la tripla di Charalampopoulos 71-63 al 34’: il “cuore” di capitan Pecchia per il 76-70 al 36’. Sassari ha falli da spendere senza fare andare Cremona in lunetta. Non si avvicina ulteriormente la Vanoli che sbaglia le due "triple” consecutive con Mc Collough e Lacey che avrebbero riaperto il match. 83-75 ad 1’30” dalla fine e discorso chiuso.

Marco Ravara

(Foto di copertina: Ciamillo e Castoria / Legabasket)

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali