DOPO 11 ANNI

Il Mondiale Superbike torna in Lombardia, il grande spettacolo delle moto sarà al Cremona Circuit

Dal 20 al 22 settembre 2024 l'Italian Round sulla pista di San Martino del Lago

Il Mondiale Superbike torna in Lombardia, il grande spettacolo delle moto sarà al Cremona Circuit
Pubblicato:

Le moto tornano dopo 11 anni in Lombardia con il Campionato Mondiale Superbike: a Cremona Circuit a settembre il grande spettacolo della velocità.

(Foto di copertina: worldsbk.com/it)

Mondiale Superbike al Cremona Circuit

Dopo oltre dieci anni dall'ultima gara sulla storica pista di Monza, la Superbike torna in Lombardia con un grande evento al Cremona Circuit, nel weekend del 21 e 22 settembre 2024. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha annunciato con entusiasmo il ritorno del WorldSBK, sottolineando l'importanza del motociclismo nella regione e l’impatto positivo che eventi di tale portata hanno sul territorio.

Il Mondiale Superbike al Cremona Circuit

"Un grande successo il ritorno della Superbike in Lombardia, a oltre dieci anni di distanza dall'ultima gara sulla storica pista di Monza", ha dichiarato il Presidente di Regione Lombardia. "Un grande evento di promozione del territorio che va insieme ai grandi eventi, come le Olimpiadi 2026, che arriveranno nella nostra regione. La Lombardia, con i suoi piloti di fama come Giacomo Agostini e i tanti appassionati e praticanti, ha una lunga storia nel motociclismo. La Regione è al fianco di chi sta lavorando per riportare a Cremona il Mondiale delle moto derivate dalla serie".

La presentazione alla stampa si è tenuta, nella settimana appena trascorsa, a Palazzo Lombardia, nella cornice del Belvedere Silvio Berlusconi. Tra i presenti, Andrea Iannone, pilota del team Ducati Go Eleven, il sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport Lara Magoni, e vari addetti ai lavori come Alessandro Canevarolo, CEO del Cremona Circuit, Andrea Dosoli di Yamaha, Lorenzo Mauri di Motocorsa Ducati, Stefano Pacchioli di WorldSBK Dorna e Ivan Bidorini, presidente del comitato regionale Federmoto. Hanno partecipato anche i consiglieri regionali Matteo Piloni e Marcello Maria Ventura, e il presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni.

Andrea Iannone e il Presidente Attilio Fontana

22mila tesserati in Lombardia

Lara Magoni ha sottolineato l'importanza del motociclismo in Lombardia, che conta 22 mila tesserati e 307 società sportive.

"Crediamo nello sport e nei grandi eventi, grazie anche al supporto del settore privato. Il motociclismo è uno strumento di valori universali che genera economia e promuove il territorio", ha dichiarato il sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport.

Andrea Iannone ha espresso ottimismo per il futuro del progetto: "C'è un progetto di crescita dietro a questo progetto ed è quello che conta" ha dichiarato.

"Faremo valutazioni più complete da settembre in avanti. Ci sono, però, le caratteristiche per fare grandi cose, avere un Gran Premio in Italia, vicino a Milano, è importante. Ci sono grandi aziende, se le cose andranno bene come penso, ci saranno grandi margini di crescita. Io sono positivo", ha concluso il pilota Sbk del team Ducati Go Eleven.

Andrea Iannone, Attilio Fontana e Lara Magoni

Cremona Circuit

Alessandro Canevarolo ha invece parlato delle sfide affrontate per organizzare l'evento in soli nove mesi: "Oggi schiacciamo il pulsante, dichiariamo al mondo che il Mondiale Superbike è tornato in Lombardia. È stata una grande sfida, ma nonostante i ritardi causati dal meteo, riusciremo a finire i lavori in tempo".

Cremona Circuit ha una storia relativamente giovane. La pista nasce nel 2011, dal 2016 con l'attuale gestione, e ha il numero di frequentatori più alto in Europa, oltre 150.000 persone, tra moto, auto e kart. Con un riflesso sull'indotto incredibile.

"Stiamo facendo passi importanti, con grandi investimenti -ha aggiunto Canevarolo- ed è giusto che la casa del mondiale Superbike torni vicina ai lombardi".

Impatto economico e turistico

Ivan Bidorini ha elogiato l'iniziativa: "Un prestigio assoluto per gli amanti della velocità, un ritorno atteso da anni. Ci sarà anche una grande ricaduta turistica ed economica con questa gara".

Stefano Pacchioli di WorldSBK Dorna ha confermato l’impegno di lungo termine: "Cremona è stata da subito un ottimo investimento. Stiamo vedendo che far crescere piccoli e medi circuiti porta valore al territorio. Lo stato di salute del campionato è smagliante, e il nostro impegno per il Mondiale femminile sta crescendo, creando un mondo divertente che porta grandi risultati".

Il ritorno della Superbike in Lombardia non solo celebra la passione regionale per il motociclismo, ma promette anche di essere un volano per l'economia e il turismo locale, con prospettive di crescita e sviluppo future.

Il presidente Attilio Fontana
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali