SPORT

Domenica al Palaradi la Vanoli Cremona incontra l'Umana Reyer Venezia

La compagine di coach Cavina sta attraversando una fase involutiva che la vede in picchiata

Domenica al Palaradi la Vanoli Cremona incontra l'Umana Reyer Venezia
Pubblicato:

La sconfitta subita domenica scorsa dalla Vanoli Cremona a Treviso ha parecchio complicato la corsa verso la salvezza dei biancoblu.

Sei sconfitte nelle ultime sette gare

A sette giornate dalla chiusura della stagione regolare, il vantaggio sulle ultime due della classifica, si è ridotto a soli quattro punti. E quello che più preoccupa è che le avversarie dirette, sono in notevole crescita di rendimento. La compagine di coach Cavina, invece, sta attraversando una fase involutiva che la vede in picchiata (sei sconfitte nelle ultime sette gare disputate) ed è molto pericoloso. Non si riesce a terminare questo periodo nero. Attualmente Pecchia e compagini sono molto fragili e sul parquet, al primo ostacolo si disuniscono, non reagiscono più.

Sul piano psicologico ci sono problemi da risolvere. Alcuni giocatori, rispetto al girone di andata sono nettamente peggiorati nel rendimento. Zegarowski ha preferito andare in Israele e al suo posto è giunto Corey Davis che, in attacco è andato davvero bene al PalaVerde, ma in difesa deve lavorare molto per trovare l’affinamento nei meccanismi con i compagni. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, il calendario sino alla chiusura è molto ostico per la Vanoli.

Vanoli Cremona-Umana Reyer Venezia

Domenica 24 marzo 2024 al Palaradi alle 16.30, arriva Umana Reyer Venezia, seconda in graduatoria insieme alla Segafredo Bologna. L’anno scorso la Reyer ha  finito un ciclo, con giocatori appagati che avevano terminato i loro anni migliori per quanto riguarda la pallacanestro. Quest’anno sono stati scelti  giocatori con più fisicità, più atletismo e più velocità. C’è minore  esperienza di quelli dell’anno scorso, ma hanno “più gambe”. I vari infortuni hanno pesato parecchio in periodi passati ma ora gli amaranto sono in alta quota e vogliono restarci.

Coach Spahija ha dichiarato ai tifosi che ci sono le condizioni per dire una parola autorevole ai play-off. Del resto il roster è di alto livello. Sparks è ancora fermo ma gli altri sono in forma come Spissu, Tessitori, Heidegger, Casarin, De Nicolao, O’ Connell, Brooks, Wiltjer, Kabengele, Simms, Janelidze, Tucker.

Pecchia e soci non dovranno distrarsi e rimanere sempre attaccati agli avversai. Una l“fuga” in avanti dei veneti, sarebbe micidiale e decisiva per la sconfitta.

Marco Ravara

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali