BASKET

Coppa Italia: la Vanoli Cremona si ferma ai quarti, vince Milano 86-62

A distanza di quattro giorni dal match di campionato, Vanoli Cremona ed Armani Exchange Milano si sono ritrovate di fronte.

Coppa Italia: la Vanoli Cremona si ferma ai quarti, vince Milano 86-62
Cremona, 14 Febbraio 2020 ore 07:39

A distanza di quattro giorni dal match di campionato Vanoli Cremona ed Armani Exchange Milano si sono ritrovate di fronte. E’ nuovamente il sodalizio di coach Messina a sorridere, eliminando nei quarti i cremonesi.

ARMANI EXCHANGE MILANO-VANOLI CREMONA 86-62

Parziali 28-12, 44-31, 60-51

ARMANI EXCHANGE MILANO: Della Valle 13, Micov 13, Biligha 1, Moraschini, Rodriguez 9, Tarczewski 14, Nedovic 10, Cinciarini 9, Burns, Sykes 6, Brooks 2, Scola 9. All. Messina

VANOLI CREMONA: Saunders 8, Mathews 16, Zanotti e Sanguinetti ne,  Diener 2, Ruzzier 2, Sobin 3, De Vico  8, Happ 12, Stojanovic 4, Palmi 3, Akele 4. All. Sacchetti

Coppa Italia: la Vanoli Cremona si ferma ai quarti, vince Milano 86-62

A distanza di quattro giorni dal match di campionato Vanoli Cremona ed Armani Exchange Milano si sono ritrovate di fronte alla Vitrifrigo Adriatic Arena di Pesaro per aprire la fase finale della Coppa Italia 2020. Cremona, campione in carica, è alla sua quinta partecipazione alla competizione negli ultimi sei anni, mentre i milanesi, sei volte vincitori del Trofeo, presenti da 11 anni consecutivi. E’ nuovamente il sodalizio di coach Messina a sorridere: 86-62 eliminando nei quarti i cremonesi. Indubbiamente Milano ha avuto dalla sua parte le frequenti rotazioni dalla panchina che si sono rivelate determinanti ai fini del successo.

Dopo il commovente ricordo di Kobe Briant da parte di Gianmarco Tamberi testimonial della manifestazione e campione italiano di salto in alto, si fa sul serio e l’Armani Milano lo “fa veramente, alla lettera. Mette subito alle corde Cremona che non sa come fare a bloccarla. 13-0 al 3’ ma  il  distacco aumenta inesorabilmente con le realizzazioni da tre punti di Micov, Scola e Rodriguez. 20-2 al 6’ ma i biancoazzurri non demordono e piano piano riescono a recuperare qualcosa. Parziale di 8-3 ed al 10’ 28-12.

Per l’Armani 5 su 10 da tre punti mentre per Cremona 0 su 3. Mathews cambia l’inerzia del match e segna dalla lunghissima distanza in transizione 28-18 al 12’. La Vanoli non si ferma e con un parziale di 11-0 (azione di Palmi) al 15’ è a soli cinque punti 33-28.  La difesa dei nostri è più determinata ed intensa e Stojanovic, febbricitante, commette il quarto fallo e va in panchina. Da 33-27 Diener e compagni si rilassano ed accusano il gioco potente e di carattere dell’Olimpia che va al riposo 44-31. El Chacho Rodrigues fa la differenza con assist e realizzazioni e 51-35 al 23’ Il match prosegue sul duello tra Happ e Tarczewski 55-46 al 27’.

La Vanoli  spreca due importanti palloni in attacco e l’Armani Exchange rimane in testa 60-51.al  30’. Sul 66 a 51 coach Sacchetti in un time-out prova a ridare fiducia ai suoi ma i top player di Milano  concretizzano il 73-53. Dal 33’ sino alla fine la Vanoli Cremona cerca di  limitare i danni ma stanchezza e sfiducia  la fanno da padrone.  Onore al merito alla forza di Milano che si ricandida perentoriamente  alla conquista della Coppa. Per Diener e compagni ora qualche giorno di riposo e poi al lavoro per preparare il match casalingo del campionato del 1 marzo contro Venezia

Marco Ravara

(Foto di copertina: vanolibasket.com)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia