Sport
Sport

A vincere il derby di Cremona è la Vanoli, battuta Juvi Ferraroni 88-73

Come da pronostico della vigilia si è imposta la compagine di coach Cavina

A vincere il derby di Cremona è la Vanoli, battuta Juvi Ferraroni 88-73
Sport Cremona, 15 Dicembre 2022 ore 12:17

VANOLI CREMONA -JUVI FERRARONI 88-73

Parziali 25-26, 46-34, 65-52

VANOLI CREMONA: Alibegovic 13,  Caroti 5,   Denegri 22,   Piccoli 4,    Eboua 14,  Cannon 6, Mobio 3, Tabu 19, Ndzie ne, Galli, Vecchiola, Zacchigna 2. All. Cavina

JUVI FERRARONI: Fanti 6, Nasello 22, Milovanovic,  Reati 18,  Vincini 8, Boglio 4, Giulietti 4, Allen 11.   Beghini e Iannuzzi ne.  All. Crotti

La Juvi Ferraroni in emergenza per le assenze di Blake e di Iannuzzi (quest’ultimo con una forte contusione alla schiena) non è riuscita a contrastare la forza d’urto della Vanoli Cremona. Nel derby al Palaradi, come da pronostico della vigilia, si è imposta la compagine di coach Cavina per 88-73. A detta dei tifosi amaranto, la sfida cittadina, è stata giocata ad “armi impari”.

Coach Crotti ha mischiato spesso le carte, ha provato varie soluzioni tattiche, riuscendo a tenere “sul pezzo” i suoi sino al 25’ sul 52 pari. Poi la compattezza, la caratura tecnica della Vanoli è uscita e agli oroamaranto non sono più bastati cuore e coraggio. Tabu (grande prestazione) e compagni hanno messo in cassaforte il successo. Con esso tornano in vetta alla classifica insieme a Cantu. I brianzoli, domenica, nell’ultima giornata di andata al Paladesio ospiteranno la Juvi mentre la Vanoli osserverà il turno di riposo.  Sugli spalti si è giocato un altro derby. Si sono visti tanti ex giocatori di ambo le parti e vecchi appassionati,  tra i quali l’ex presidente biancoblu Secondo Triboldi.

1° Quarto: bellissimo ed avvincente. Parte forte la Vanoli Cremona che si distacca 15-7 al 4’. Bene al tiro da tre punti con Alibegovic e Tabu. Poi gli oroamaranto assestano la difesa, i biancoblu faticano perdono fluidità e la Ferraroni con Nasello e Reati recuperano, impattano al 7’ ed una tripla di Nasello a fil di sirena dà il vantaggio alla Juvi 25-26 al 10’.

2° Quarto: La Juvi Ferraroni non demorde e resta attaccata agli avversari 34-29 al 15’. La Vanoli domina a rimbalzo (25-9) costruendosi piu palloni giocabili in attacco. Prendo il largo Tabu e compagni che si distaccano 43-29 con un parziale di 18-3. All’intervallo dettano legge i “padroni di casa” 46-34.

3° Quarto: I “Mis-match” Allen-Denegri e Vincini-Cannon infiammano il parquet e gli spalti. Le triple di Reati (4 su 5) spingono la “garra juvina” alla rimonta al 25’ (parziale di 18-6) sul 55-52 al 26’,  “sosta” per un infortunio all’arbitro. La vanoli domina a rimbalzo (27-16), ma la Juvi Ferraroni è sempre lì. Una “tripla doppia” di Denegri costringe coach Crotti al time-out sul 61-52. Domina a rimbalzo la Vanoli (27-16) che poi si avvantaggia con un parziale di 13-0 per il 65-52 al 30’. Denegri superstar da tre punti.

4° Quarto: Allen è bloccato da Piccoli. La difesa a zona disposta da coach Crotti da qualche frutto. La Juvi continua da inseguire a 12 punti 74-62 al 35’. Nasello sigla il suo 22° punto personale ma la compagine di coach Cavina tiene le distanze con autorevolezza e la gara non ha più nulla da dire.

Marco Ravara

Seguici sui nostri canali