Le lacune della Dad

Signoroni scrive a Fontana e Moratti: “Velocizzare il più possibile il rientro a scuola”

"La didattica a distanza ha manifestato alcune lacune. Candido la nostra provincia ad una ipotesi di progetto-pilota vaccinale che miri a far rientrare in presenza quanto prima, docenti e studenti".

Signoroni scrive a Fontana e Moratti: “Velocizzare il più possibile il rientro a scuola”
Scuola Cremona, 12 Gennaio 2021 ore 15:15

Signoroni scrive al neo Vice Presidente ed assessore regionale al Welfare Letizia Moratti e al Presidente Attilio Fontana per chiedere il rientro a scuola (in sicurezza) degli studenti delle superiori.

Signoroni scrive a Fontana e Moratti

“E’ necessario far rientrare in sicurezza ed il prima possibile i nostri studenti a scuola: la didattica a distanza ha manifestato alcune lacune, anche, e non solo, per una infrastrutturazione digitale ancora in via di sviluppo nel nostro territorio, che attualmente penalizza diverse nostre zone rurali – ha precisato il Presidente della Provincia di Cremona Paolo Mirko Signoroni – Pertanto ho deciso di inviare una lettera alla neo Vice Presidente ed assessore regionale al Welfare Letizia Moratti ed al Presidente Fontana, in cui evidenziavo tale necessità soprattutto per i ragazzi e docenti degli istituti secondari superiori, i più penalizzati”.

Riformulazione della medicina territoriale

Nella lettera il Presidente Signoroni ha scritto: “Sono ad anticiparVi la nostra intenzione di trasmetterVi quanto prima un documento di sintesi di proposte per la revisione della Legge 23/2015, contenente anche una idea di riformulazione della medicina territoriale.

La Provincia di Cremona, unica in Lombardia, ha attivato dallo scorso novembre, il Tavolo del sistema socio-sanitario provinciale, nell’ambito dei tavoli tematici della Competitività locale, alla presenza dei Sindaci, ANCI Lombardia, RSA, Case di Cura, stakeholders del sistema socio-economico, delle parti sociali, Ordini Professionali, ATS, ASST. La finalità è proprio quella di formulare una sintesi di proposte da sottoporre alla Regione, unitamente anche ad altri aspetti, che rivestono una grande importanza per il territorio e che riguardano più prettamente la sanità locale e gli investimenti nel settore.

Progetto pilota vaccinale

Inoltre, sono a sottoporVi la disponibilità per candidare la nostra provincia ad una ipotesi di progetto-pilota vaccinale che miri, in totale sicurezza ed in relazione ai protocolli esistenti, a far rientrare in presenza quanto prima, docenti e studenti, in primis quelli degli Istituti Scolastici delle Scuole Superiori e Centri di Formazione, che in questo momento sono quelli maggiormente penalizzati”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità