Politica

Ex tribunale Crema, Piloni pronto a riprendere la battaglia

Un progetto già esiste, ma si è arenato in Regione trovando la bocciatura in Bilancio.

Ex tribunale Crema, Piloni pronto a riprendere la battaglia
Politica 21 Marzo 2018 ore 15:32

Ci ha messo davvero poco il neo eletto Matteo Piloni a prendere confidenza con il suo nuovo ruolo di consigliere regionale. Dopo l’addio al consiglio comunale di Crema eccolo pronto a rimettere sul tavolo due temi tanto cari ai cremaschi: il futuro dell’ospedale e il riutilizzo dell’ex tribunale.

Ex tribunale di Crema

“Circa un anno fa l’allora Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni si era presentato a Crema, in un’iniziativa di campagna elettorale a sostegno del candidato di centrodestra per il Comune, per promettere una soluzione imminente per il riutilizzo dell’ex tribunale di Crema – ha spiegato Piloni – L’ipotesi prospettata era la costituzione di un presidio territoriale polivalente, a carattere sociosanitario, con un reparto di neuropsichiatria infantile, un centro multidisciplinare con reparto di degenza (Presst), un consultorio, un magazzino farmaci e un poliambulatorio”.

Il progetto bloccato in Regione

La struttura dell’ex tribunale è infatti limitrofa all’Ospedale Maggiore di Crema ed è già ben servita da mezzi pubblici e parcheggi. Peraltro esiste già un progetto in questa direzione presentato in Regione dalla Asst locale, concordato con tutti i sindaci del cremasco.

“Purtroppo, dopo un anno, gli impegni presi allora da Maroni e dal centrodestra sono rimaste parole al vento e l’emendamento presentato dal Pd solo 4 mesi fa, in occasione dell’approvazione del bilancio regionale 2018, per finanziare con 4 milioni di euro la trasformazione dell’ex tribunale in presidio socio sanitario, è stato bocciato dalla maggioranza di centrodestra”.

Ampliare i servizi dell’ospedale

“Bisogna ripartire subito per dare risposte ai nostri cittadini e, come neo consigliere regionale eletto dal territorio, mi farò subito promotore di un tavolo di confronto tra Regione, Comune di Crema e tutti gli altri enti interessati, per risolvere in maniera positiva la proposta di mettere a disposizione l’immobile dell’ex Tribunale per ampliare i servizi dell’Ospedale, nella speranza di trovare collaborazione tra i consiglieri regionali del territorio e l’attenzione del Presidente Fontana”.