politica

Morta per overdose, Lena (Lega): “Spacciatori e clandestini, ennesimo fallimento della politica di accoglienza”

"Per quanto tempo ancora dovremo sopportare la presenza di 'risorse' di questo genere sul nostro territorio?"

Morta per overdose, Lena (Lega): “Spacciatori e clandestini, ennesimo fallimento della politica di accoglienza”
Cremona, 18 Maggio 2020 ore 11:41

Morta per overdose a Cremona, Federico Lena (Lega): “Spacciatori e clandestini, ennesimo fallimento della politica di accoglienza del buonismo della sinistra”.

Morta per overdose, Lena (Lega): “Spacciatori e clandestini, ennesimo fallimento della politica di accoglienza”

“Immigrati clandestini e spacciatori. Uno per giunta scarcerato e recidivo. Con il loro veleno hanno causato la morte di una 37enne. Mi chiedo per quanto tempo ancora dovremo sopportare la presenza di ‘risorse’ di questo genere sul nostro territorio. La Sinistra ha messo i bastoni tra le ruote a Salvini quando, da ministro, chiedeva rimpatri di massa. Per autorizzare, al contrario, regolarizzazioni di massa. Cosa aspettiamo a rimandare al proprio Paese chi viene qui illegalmente solo per delinquere?“.

Così il consigliere regionale del Carroccio Federico Lena, cremonese, che aggiunge:

“Si passino la mano sulla coscienza tutti quei ‘benpensanti’ del Centrosinistra che chiedono a gran voce di accogliere indiscriminatamente le ‘risorse’ senza mai preoccuparsi della delinquenza straniera che deriva dall’import spregiudicato di queste persone. E invece il coronavirus diventa per loro l’ennesima occasione per allargare le maglie della carcerazione anche per soggetti particolarmente pericolosi (Art. 41 bis ed affini). Questa è, una volta di più, la palese dimostrazione dell’inadeguatezza di questa politica buonista”.

LEGGI ANCHE>> Morta per overdose, arrestati gli spacciatori che le fornirono la droga

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia