Emergenza abitativa, scatta l’interrogazione

Secondo Ladina i bandi sono da ricontrollare.

Emergenza abitativa, scatta l’interrogazione
22 Marzo 2018 ore 16:23

Emergenza abitativa, scatta l’interrogazione sui morosi di Vaiano.

Emergenza abitativa, scatta l’interrogazione

Ha preso in carico la causa e adesso l’ha fatta sua, ecco perché Andrea Ladina ha presentato una mozione per il prossimo Consiglio comunale.

“Operaio italiano a rischio, qualcuno intervenga”

«Circa un mese fa un capofamiglia, operaio italiano con diversi famigliari a carico mi ha contattato per capire le ragioni dell’esclusione dal contributo volto al contenimento dell’emergenza abitativa a favore di famiglie con morosità incolpevole (Bando regionale) – ha spiegato Ladina – Lo stesso mi aveva fatto presente che a causa dell’assenza per congedo straordinario della nostra assistente sociale non era riuscito ad avere informazioni adeguate riguardanti l’esclusione del suo nucleo famigliare da tale contributo ed era più di un mese che vagava a vuoto senza avere notizie al riguardo. Ho preso contatti in Municipio con l’assistente sociale sostituta la quale a sua volta non è riuscita a comprendere le ragioni di tale esclusione. Un’esclusione piuttosto incomprensibile considerato che era l’unica richiesta avanzata dal Comune di Vaiano e a fronte di un capofamiglia a bassissimo reddito. A mia volta ho chiesto informazioni a Comunità Sociale Cremasca in diverse occasioni ma, nel complesso, non risultano molto chiare le ragioni con le quali la Commissione ha bocciato il contributo della famiglia vaianese».

 

L’intervista completa domani, venerdì, su Cremasco Week

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia