Menu
Cerca
Politica

Discarica abusiva carcasse di suini a Cremona: “Uno scempio dannoso per la salute e l’ambiente”

Degli Angeli (M5s Lombardia): "Regione intensifichi i controlli”.

Discarica abusiva carcasse di suini a Cremona: “Uno scempio dannoso per la salute e l’ambiente”
Politica Cremona, 21 Aprile 2021 ore 17:13

Discarica abusiva carcasse di suini a Cremona. Degli Angeli (M5s Lombardia) depositerò una interrogazione: “Uno scempio dannoso per la salute e ambiente. Regione intensifichi i controlli”.

LEGGI ANCHE: Allevamento di suini lager in provincia di Cremona: le foto shock

Discarica abusiva carcasse di suini a Cremona

“Da fonti giornalistiche ho appreso che fuori da un allevamento cremonese è stata trovata una discarica abusiva di suini deceduti: uno scempio dannoso per l’ambiente oltre che per la salute dei cittadini”.

A dichiarato è stato il consigliere regionale del M5s Lombardia Marco Degli Angeli, il quale ha specificato: “Depositerò un’interrogazione rivolta alla Giunta. Obiettivo comprendere come sia stato possibile, ma soprattutto quali controlli e provvedimenti verranno presi dopo la denuncia del fatto”.

Le documentazioni

Secondo quanto emerso l’allevatore, una volta allertato, avrebbe cercato di coprire il misfatto: ossa ovunque, anche un teschio con i denti. Carcasse di animali morti (alcuni recentemente) lasciate a marcire in mezzo al campo in bella vista.

“Questo è quanto è possibile apprendere dalle riprese effettuate dalla LAV. Secondo i dati raccolti – spiega Degli Angeli – si tratterebbe di un’operazione ripetuta costantemente almeno dallo scorso febbraio. Quali controlli sul benessere animale, sul rispetto ambientale e igienico e di qualità del prodotto sono stati effettuati finora?”

Dalle riprese effettuate si evince come sulle scrofe venga usato il pungolo elettrico per farle muovere e, come se non bastasse, l’allevamento risulta essere infestato da mosche, scarafaggi e topi.

“Le conseguenze ambientali – spiega Degli Angeli – potrebbero essere drammatiche visto il pericolo di malattie trasmissibili come l’epatite E o la salmonellosi. Come è stato dichiarato da membri della LAV sembrerebbe che l’attuale sistema di controlli fatichi a far rispettare le norme in vigore. Credo che Regione Lombardia debba farsi promotrice di innovazione in tal senso: l’importanza dei controlli è fondamentale soprattutto perché situazioni come queste creano discredito e danneggino chi lavora invece nel rispetto delle regole e della legge”.

Conclude Degli Angeli: “Regione intervenga in modo tempestivo così da verificare che non ci siano altre situazioni simili. Soprattutto chiarisca quali tipologie di ispezioni vengono fatte e con quale regolarità e, al verificarsi di situazioni come quella denunciata, che tipo di provvedimenti vengano presi”.

LEGGI ANCHE: Allevamento di suini lager in provincia di Cremona: le foto shock