Politica

Bilancio di previsione, Piloni: “La Giunta Fontana non ha una visione, né una prospettiva”

Il consigliere regionale del Pd, inquadra il bilancio di previsione 2021-2023, approvato dal consiglio regionale, con il voto contrario dei dem.

Bilancio di previsione, Piloni: “La Giunta Fontana non ha una visione, né una prospettiva”
Politica Cremona, 04 Gennaio 2021 ore 09:04

“La Lombardia ha bisogno di una prospettiva che guardi al futuro e aiuti i lombardi a non sentirsi più soli, come sono stati in questi mesi di fronte alla pandemia e alle sue conseguenze economiche”, è la sintesi con cui Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd, inquadra il bilancio di previsione 2021-2023, approvato con il voto contrario dei dem.

Bilancio di previsione 2021-2023

I motivi sono presto detti, insiste Piloni: “Avevamo proposto di impegnare 500 milioni di nuove risorse regionali seguendo le indicazioni del Recovery Fund per l’innovazione, la sostenibilità, la qualità della vita e dell’ambiente, ma Lega e alleati hanno preferito fare altro, destinando queste risorse su micro-interventi di basso impatto sociale. Questo bilancio della Giunta Fontana non ha una visione, né una prospettiva”.

Gli ordini approvati

Qualche soddisfazione al consigliere Pd è venuta dall’approvazione di alcuni ordini del giorno: “Il consiglio regionale si è espresso a favore di un Presst, un Presidio sociosanitario territoriale, a Crema, che il territorio chiede da tempo. Si tratta di un ulteriore tassello, sicuramente non definitivo, ma comunque un passo avanti nella giusta direzione. Ora ci aspettiamo che la Giunta trovi le risorse per la sua realizzazione già nel 2021”.

Un’altra buona notizia viene dall’ok a un atto analogo che prevede di “attuare il progetto di regimazione del fiume Po, per renderlo navigabile 365 giorni l’anno, attraverso la regolazione dei livelli idrici tra Cremona e la foce del Mincio, e potenziare il porto fluviale di Cremona – racconta il consigliere dem –. Abbiamo impegnato la Regione a sostenere il progetto di completamento del Sistema idroviario padano veneto, attivando ogni iniziativa di competenza al fine di intercettare i fondi ‘Next Generation Eu’ nel piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Gli ordini bocciati

Delusione, invece, per la bocciatura di due ordini del giorno sulla gronda nord di Casalmaggiore: “Ancora una volta il casalasco rimane a bocca asciutta. Purtroppo, la Regione non ha accolto le nostre richieste, preferendo finanziare una rotonda in una frazione nel comune di Casalmaggiore. Così come ha bocciato, senza spiegazioni, la nostra richiesta di intercettare i fondi europei del piano Next Genearation Eu per l’elettrificazione della linea ferroviaria Brescia-Parma, conclude amareggiato Piloni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità