Menu
Cerca
Politica

Autostrada Cremona-Mantova e raddoppio ferroviario Mantova-Codogno al centro del “Question time”

A porre l’accento sulle criticità nella realizzazione dell’autostrada, il deputato del Movimento 5 Stelle Alberto Zolezzi.

Autostrada Cremona-Mantova e raddoppio ferroviario Mantova-Codogno al centro del “Question time”
Politica Cremona, 09 Aprile 2021 ore 15:48

Autostrada Cremona-Mantova e raddoppio ferroviario Mantova-Codogno al centro del question time, in Commissione ambiente alla Camera, di giovedì 8 aprile 2021. A porre l’accento sulle criticità nella realizzazione dell’autostrada, il deputato del Movimento 5 Stelle Alberto Zolezzi.

Autostrada Cremona-Mantova

“Esiste un’autostrada fantasma su cui si dibatte da tempo nei comuni interessati, tra Mantova e Cremona e che secondo le ultime stime rischia di costare ben 2miliardi di euro fra finanziamento regionale (1,083 mld) e statale (quasi 1 mld)”, commenta il deputato pentastellato.

Raddoppio ferroviario Mantova-Cremona-Codogno

“Peccato che non esista un progetto, né un finanziamento né la compatibilità ambientale dell’autostrada. Invece esiste un’altra opera davvero necessaria e urgente per il territorio che è il raddoppio ferroviario tra Mantova-Cremona-Codogno. Un progetto per il quale è già stato votato e scelto un commissario e per il quale sono già stati stanziati fondi pari a 340 milioni di euro.

Purtroppo il 26 febbraio scorso alcuni comuni, le provincie e la consigliera regionale in quota Lega, Alessandra Cappellari, hanno chiesto di introdurre delle modifiche al progetto ferroviario in particolare per integrarlo con quello dell’autostrada.
Mi sono quindi attivato con un’interrogazione per chiedere al Ministro competente che lo Stato non finanzi né ora né mai il progetto dell’autostrada.”

I rischi

“Il rischio – spiega Zolezzi – se si decide di adeguare il progetto ferroviario al progetto dell’autostrada fantasma è di rallentare la stesura del primo e non avere così l’opera pronta per il 2026, perdendo anche i fondi del Recovery. Bene che il Viceministro alle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Alessandro Morelli abbia escluso la possibilità di finanziamenti statali per l’autostrada. Ricordo che adeguare il progetto ferroviario all’autostrada avrebbe non solo tempi ma anche costi aggiuntivi con possibili rilievi contabili vista l’impossibilità di realizzare l’autostrada e rilievi giudiziari viste le infrazioni sulla qualità dell’aria da risolvere urgentemente. I viaggi su gomma generano 27 volte più NOx rispetto al ferro secondo europassenger.“ conclude Zolezzi.