Menu
Cerca

Prestiti personali: cosa sono e come richiederli online

Prestiti personali: cosa sono e come richiederli online
Idee & Consigli 09 Aprile 2021 ore 07:00

Un prestito personale è un finanziamento non finalizzato, richiedibile da chiunque abbia una situazione creditizia affidabile. Le banche oggi propongono interessanti tassi di interesse su questo tipo di prestiti, che si possono spesso richiedere anche online. Sul sito di alcuni istituti di credito è infatti possibile compilare direttamente la richiesta per un prestito, da inviare direttamente online. La risposta si ottiene in poche ore, o nell’arco di alcuni giorni, e sarà subito possibile dedicarsi alle ultime formalità prima di ricevere i soldi richiesti tramite bonifico sul proprio conto corrente.

Un prestito facile, per tutti

Un prestito personale è dedicato a chiunque, lavoratori dipendenti, pensionati o autonomi. L’ampia offerta di prestiti online consente di scegliere quello che fa più al caso di ognuno. La caratteristica fondamentale da valutare è certamente il tasso di interesse proposto; è bene però anche valutare non solo gli interessi, ma anche le restanti caratteristiche del prestito, così come la disponibilità di offerte aggiuntive. Alcune di queste sono disponibili solo per ristretti periodi di tempo, è quindi bene verificare la proposta della singola banca prima di aderirvi. Per altro i tassi di interesse sono mediamente buoni, ma possono variare in base al lavoro del richiedente, o anche alla sua età. Alcune banche offrono tassi leggermente più convenienti nel momento in cui si dichiara la finalità del prestito, come ad esempio l’acquisto di una vettura o la ristrutturazione dell’abitazione di proprietà.

Le condizioni di un prestito personale

Per sua stessa natura un prestito personale non è finalizzato, si può richiedere quindi questo tipo di finanziamento anche per avere a disposizione della liquidità sul proprio conto corrente. Altre caratteristiche specifiche per la singola offerta riguardano il tasso di interesse, che è solitamente fisso: per l’intero periodo di ammortamento si calcolano i medesimi interessi. Sono sicuramente uno degli elementi fondamentali per la scelta del prestito più interessante. Le banche fissano poi anche un tetto massimo ai fondi richiedibili tramite un prestito di questo genere, che è solitamente intorno ai 50.000 euro, ma la variabilità in questo senso è molto ampia. Il periodo di ammortamento solitamente non supera i 10 anni, ma ottenere un finanziamento con pagamento entro il termine massimo possibile causa spesso un sostanziale aumento dei tassi; per questo motivo molti preferiscono i prestiti personali con rate suddivise su 5 anni. Non è sempre così, è bene valutare caso per caso, considerando una specifica offerta bancaria.

Offerte particolari

Ci sono poi altri elementi utili per la scelta di un prestito personale. Alcune banche consentono infatti di saltare una rata, al massimo ogni 12 o ogni 24, in modo da sopperire senza problemi a quei periodi dell’anno in cui si presentano più spese. Oppure alcune banche permettono al cliente di rivedere l’ammontare delle rate e la durata del periodo di ammortamento dopo aver pagato almeno 24-36 rate. Questo tipo di offerta è particolarmente interessante per i giovani, che nell’arco di breve tempo possono avere dei miglioramenti nelle entrate mensili. Le rate sono comunque solitamente addebitate direttamente sul conto corrente, non ci si deve quindi preoccupare di dover svolgere delle attività per saldarle.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli