Economia
+0,4 su mese precedente

Prezzi al consumo dicembre 2021: cosa scende e cosa sale a Cremona?

Gli indici sono stati elaborati tenendo conto delle limitazioni definite dalle normative nazionali e locali per contrastare la pandemia causata dal Covid-19.

Prezzi al consumo dicembre 2021: cosa scende e cosa sale a Cremona?
Economia Cremona, 17 Gennaio 2022 ore 10:18

Rilevazione territoriale dei prezzi al consumo nel mese di Dicembre 2021 a Cremona.

Prezzi al consumo dicembre 2021: cosa scende e cosa sale a Cremona?

Gli indici dei prezzi al consumo di Dicembre 2021 sono stati elaborati tenendo conto delle limitazioni, differenziate a livello regionale, definite dalle normative nazionali e locali per contrastare la pandemia causata dal Covid-19.

Definitivo di Dicembre 2021 indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) per il Comune di Cremona: +0,4 su mese precedente (Var.congiunturale) +3,0 sullo stesso mese dell’anno precedente (Var.tendenziale )

Si comunicano di seguito le variazioni congiunturali e tendenziali per divisione del definivo di Dicembre 2021:

Prodotti alimentari e bevande analcoliche -0,6

In aumento: farina e cereali, pane, frutti di mare freschi, latte e yogurt, uova; frutta esotica, cavoli e cavolfiori, cetrioli, zucchine, melanzane, zenzero, patate; confetture e marmellate, cioccolato, alimenti per bambini, piatti pronti, integratori alimentari, caffè, tè e cacao, succhi di frutta e verdura. In diminuzione: pasta, carne suina, pesce fresco e refrigerato, frutti di mare surgelati, formaggi, oli e grassi; agrumi, banane, mele, frutta secca, essicata e noci, insalata, cicoria, sedano, peperoni, carote, cipolle; acque minerali, bevande gassate e analcoliche.

Bevande alcoliche e tabacchi -0,2

In aumento: vini da tavola, birre di tutti i tipi. In diminuzione: liquori, superalcolici, aperitivi alcolici, vini spumanti e liquorosi

Abbigliamento e calzature +0,6

In aumento: abbigliamento e calzature per uomo, indumenti per neonati e bambini. In diminuzione: abbigliamento donna per attività sportiva.

Abitazione, acqua, elettricità e combustibili +0,8

In aumento: spese condominiali, energia elettrica mercato libero, gasolio per riscaldamento. In diminuzione: idrocarburi liquidi.

Mobili, articoli e servizi per la casa +0,4

In aumento: articoli tessili per la casa, elettrodomestici grandi per la casa (frigoriferi, freezer, apparecchi per la cottura dei cibi, lavatrici e asciugatrici), apparecchi per la pulizia della casa, prodotti per la pulizia e per la manutenzione della casa. In diminuzione: apparecchi per riscaldamento e condizionatori, macchine da caffè e bollitori, ferri da stiro e piccoli elettrodomestici.

Servizi sanitari e spese per la salute -0,1

In diminuzione: prodotti medicali.

Trasporti +0,6

In aumento: automobili nuove e usate, gasolio per mezzi di trasporto, benzina, trasporto ferroviario, trasporto aereo passeggeri. In diminuzione: biciclette.

Comunicazioni +0,7

In aumento: apparecchi per telefonia fissa e mobile, smartphone. In diminuzione: telefoni cellulari.

Ricreazione spettacoli e cultura +2,1

In aumento: computer desktop, portatili, tablet, monitor, supporto registrazione suoni, immagini e video; articoli sportivi, prodotti per animali domestici, cinema e teatri, articoli di cartoleria, cancelleria e da disegno; pacchetti vacanza nazionali. In diminuzione: macchine fotografiche digitali, giochi tradizionali ed elettronici, giornali.

Istruzione 0

Servizi ricettivi e di ristorazione +1,0

In aumento: fast food, ristorazione take away, pizzerie al taglio, food delivery; servizi di alloggio.

Altri beni e servizi 0

In aumento: apparecchi elettrici per la cura della persona, prodotti per l'igiene personale; nido d'infanzia comunale, servizi finanziari. In diminuzione: prodotti per il corpo, prodotti cosmetici, prodotti di profumeria, aticoli per bambini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter