Economia
Aiuti economici a fondo perduto

Bando “Ristori 2021”, entro l’anno 600mila euro a 446 imprese di Cremona

Si completa così il pacchetto di aiuti a sostegno di attività economiche per i danni causati dall’emergenza COVID-19.

Bando “Ristori 2021”, entro l’anno 600mila euro a 446 imprese di Cremona
Economia Cremona, 18 Novembre 2021 ore 10:50

Bando “Ristori 2021”: approvata dalla Giunta la ridistribuzione degli aiuti economici per un importo di 600mila Euro alle imprese della città.

Bando “Ristori 2021”, entro l’anno 600mila euro alle imprese di Cremona

Approvata dalla Giunta, su proposta dell’Assessore al Commercio Barbara Manfredini, la ridistribuzione degli aiuti economici, per un valore complessivo di 600mila Euro, alle imprese ammesse al bando pubblico “Ristori 2021” per la concessione di contributi a ristoro dei danni causati dall'emergenza COVID-19.

Il bando, originariamente in scadenza il 3 settembre scorso, è stato prorogato al 17 settembre a seguito di richieste pervenute da titolari di imprese e da professionisti. Tale proroga ha permesso una più completa partecipazione da parte delle imprese aventi diritto (commercio al dettaglio in esercizio di vicinato, esercizi pubblici, attività artigianali, agenzie di viaggio, tassisti).

A 446 imprese cittadine

Delle 548 domande pervenute, a seguito dei controlli e delle verifiche effettuate dall’Ufficio Sviluppo Progetti a sostegno del Commercio, 446 sono quelle risultate ammissibili in base ai criteri previsti dal bando. Questi dati sono stati portati all’attenzione della cabina di regia del Distretto Urbano del Commercio dove è emersa l’indicazione, come previsto dal bando, di ridistribuire i contributi in avanzo alle aziende ammissibili in modo proporzionale.

Tenendo conto anche di questo, così come deciso dalla Giunta, alle imprese sarà riconosciuto un contributo a fondo perduto così ripartito: 2.350,00 Euro (iniziale 1.000,00 Euro) a 72 aziende che hanno avuto un calo di fatturato maggiore o uguale al 50,0%; 1.410,00 Euro (iniziale 600,00 Euro) a 168 aziende con un calo di fatturato compreso tra il 30,0% ed il 49,9%; 940,00 Euro (iniziale 400,00 Euro) a 124 aziende che hanno subito un calo di fatturato compreso tra il 20,0% ed il 29,9%; 940,00 Euro (iniziale 400,00 Euro) a 82 aziende per nuove aperture.

“Si completa così il pacchetto di aiuti messi in campo, attraverso bandi pubblici, da destinare a interventi di sostegno di carattere economico connessi all'emergenza sanitaria da COVID-19, ad iniziare da quello volto a rilanciare le attività economiche locali con lo stanziamento di un contributo complessivo di 250.000,00 (anno 2o/21), anche questo a fondo perduto, a favore degli affittuari di imprese del commercio di vicinato, esercizi pubblici e artigianato (escluse quelle inserite in centri commerciali)”, dichiara l’Assessore Manfredini, che aggiunge: “Ricordo inoltre il bando a favore delle imprese che hanno aperto una nuova attività nonché per le agenzie di viaggio per 85mila Euro (anno 2021). Infine il sostegno alle botteghe liutarie con una dotazione complessiva di 89.000,00 (anno 2021) così finanziata: 50.000,00 Euro dalla Camera di Commercio di Cremona e 39.000,00 Euro dal Comune di Cremona, iniziativa questa frutto di uno specifico Protocollo d’intesa tra il Comune di Cremona e la Camera di Commercio”.

“Non va infine dimenticata la gratuità dei plateatici e del loro ampliamento per i pubblici esercizi fino al 31 dicembre, tutte azioni, come quelle sopra descritte, concordate con il Distretto del Commercio e le associazioni di categoria del commercio e dell'artigianato e che hanno coinvolto oltre 400 imprese commerciali, artigianali e pubblici esercizi”, conclude l’Assessore.