Sabato 3 luglio

Apertura serale del Museo del Violino in occasione della Notte Europea dei Musei 

Si potranno visitare le collezioni dalle 21 e fino alle 23,30.

Apertura serale del Museo del Violino in occasione della Notte Europea dei Musei 
Cultura Cremona, 30 Giugno 2021 ore 15:48

Notte Europea dei Musei: apertura serale sabato 3 luglio anche per il Museo del Violino di Cremona.

Apertura serale del Museo del Violino

Il Museo del Violino apre le proprie sale in orario serale in occasione della Notte Europea dei Musei. Sabato 3 luglio si potranno visitare le collezioni dalle 21 alle 23,30. L'accesso sarà organizzato nel pieno rispetto delle vigenti normative anti-Covid per evitare assembramenti e garantire il necessario distanziamento.

La mostra "I violini di Vivaldi e le Figlie di Choro"

Alle affascinanti collezioni di liuteria storica e contemporanea il Museo affianca proposte inedite, a iniziare dalla mostra “I violini di Vivaldi e le Figlie di Choro”. L’esperienza più fulgida del barocco musicale italiano è riletta attraverso violini, viole e violoncelli scelti e utilizzati da Antonio Vivaldi e dalle fanciulle dell’Ospedale della Pietà di Venezia, dove insegnò dal 1703 al 1740. In quel periodo l’Ospedale acquistò più di cinquanta strumenti, molti dei quali fanno parte della collezione, che vanta alcuni pezzi di altissimo pregio storico, come i due violoncelli di Matteo Goffriller e un violino di Pietro Guarneri. Tutti sono presentati dopo una intensa campagna di studio, conservazione e restauro a cura del Museo del Violino, del Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Pavia e di Cr.Forma.

Non meno interessante la storia dell’Ospedale della Pietà, luogo di accoglienza femminile all’epoca modernissimo, unico in Europa, laboratorio di educazione ed emancipazione. In particolare le Figlie di Choro erano apprezzate coriste e musiciste. Molte di loro diventarono famose e acclamate interpreti, impressionando con la loro bravura cronisti e viaggiatori stranieri: Charles De Brosses e Johann Wolfgang von Goethe, tra gli altri, ne elogiarono il virtuosismo. La mostra racconta, seppur per cenni, le loro suggestive vicende.

“Reunion in Cremona”

Si potrà ancora ammirare la mostra “Reunion in Cremona”, una selezione di capolavori del National Music Museum (NMM) di Vermillion, South Dakota (USA). Tra i tesori esposti la chitarra Rawlins e il mandolino Cutler-Challen, di Antonio Stradivari, e strumenti di Nicolò e Girolamo Amati, Nicola Bergonzi e Lorenzo Storioni.

Non mancheranno i momenti musicali con la violinista Aurelia Macovei.

Giunta alla diciassettesima edizione la Notte Europea dei Musei vuole valorizzare il patrimonio artistico e coinvolgere anche i più giovani, abbattendo i costi di ingresso. È promossa dal Ministero della Cultura italiano ed è celebrata anche negli altri Paesi dell’Unione. La Nuit des musées è nata grazie a un’idea del Ministero della Cultura francese, con il patrocinio dell’Unesco, del Consiglio d’Europa e dell’ICOM, la rete internazionale dei musei.

È prevista donazione minima di 1 euro.