Violenza sessuale aggravata, Oreste Triassi finisce in carcere

Vittima la figlia della compagna di allora che dal 2008 al 2011 aveva subito molestie e lo aveva poi denunciato.

Violenza sessuale aggravata, Oreste Triassi finisce in carcere
29 Marzo 2018 ore 07:58

La condanna per violenza sessuale aggravata e atti sessuali con minorenne è diventata definitiva. Ieri sera i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato e portato in carcere il 56enne Oreste Triassi, ex autista di scuolabus a Sergnano.

Ricorso inammissibile

Ieri sera i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato su ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Bergamo Oreste Triassi, 56enne residente a Mozzanica, in seguito alla sentenza della Corte di Cassazione emessa nei giorni scorsi. Dopo la dichiarazione di inammissibilità del ricorso emessa dalla Suprema Corte, i carabinieri della stazione di Caravaggio hanno arrestato e portato in carcere a Bergamo l’ex autista di scuolabus condannato per i reati di violenza sessuale aggravata e atti sessuali con minorenne. I fatti risalgono al 2008 e si sono protratti fino all’autunno del 2011.

Vittima la figlia della compagna

Il 56enne, originario di Sergnano, all’epoca dei fatti conducente di scuolabus proprio nel suo paese, oggi invece artigiano, aveva in più occasioni molestato sessualmente la figlia della compagna di allora. Dopo la denuncia della ragazzina e le conseguenti indagini, nel 2012 l’uomo venne arrestato dai carabinieri. Tra carcere e domiciliari il 56enne aveva già scontato un periodo di carcerazione preventiva di quasi due anni e mezzo.

Condannato a 3 anni e 7 mesi

L’uomo dovrà scontare ora una pena definitiva residua di oltre 3 anni e 7 mesi di reclusione, oltre alle pene accessorie dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici, dall’ufficio di tutore e curatore e da qualsiasi ufficio o servizio pubblico.

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia