Cronaca
In tutto il territorio

Verifiche dei Green pass sui trasporti pubblici, il Prefetto di Cremona vuole più controlli

Le verifiche sul trasporto pubblico sono costantemente assicurate mediante mirati servizi congiunti delle Forze dell’ordine e delle Polizie locali.

Verifiche dei Green pass sui trasporti pubblici, il Prefetto di Cremona vuole più controlli
Cronaca Cremona, 13 Gennaio 2022 ore 10:07

Nella mattinata di ieri, 12 gennaio 2022, il Prefetto Vito Danilo Gagliardi ha presieduto una riunione, convocata per esaminare la situazione della vigilanza sul rispetto delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19.

Riunione in Prefettura per fare il punto sulle verifiche sul trasporto pubblico

Alla presenza del Questore, dei Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, dei Responsabili della Polizia provinciale e delle Polizie locali di Cremona, di Crema e di Casalmaggiore, del Direttore dell’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale e del gestore del servizio, l’incontro ha consentito di fare il punto sull’andamento delle attività di verifica sul possesso della certificazione verde per l’utenza degli autobus di linea, anche alla luce di recenti articoli apparsi sulla stampa locale.
Le verifiche sul trasporto pubblico sono costantemente assicurate mediante mirati servizi congiunti delle Forze dell’ordine e delle Polizie locali con il supporto di personale messo a disposizione dai gestori del trasporto pubblico e rientrano nel più ampio dispositivo di controlli sul rispetto delle norme anti-covid, già adottato sulla base delle direttive impartite dal Prefetto in sede di Comitato provinciale, di cui quotidianamente si riferisce analiticamente al Ministero dell’Interno.

Disposto un incremento dei controlli

Allo scopo di rafforzare gli ottimi risultati già raggiunti, il Prefetto ha disposto un incremento dei controlli presso le fermate degli autobus, con particolare riguardo alle principali linee di collegamento con i comuni della provincia, compatibilmente con le risorse disponibili e con le esigenze derivanti dall’espletamento delle ordinarie attività di prevenzione e tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica sul territorio provinciale.
I controlli proseguiranno con la capillarità e la fermezza che l’attuale, difficile, situazione pandemica richiede, considerato l’aumento significativo del numero delle persone contagiate e la particolare diffusività delle varianti del virus Sars-Cov-2.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter