Menu
Cerca
Cremona

Vede gli Agenti e inizia a insultarli, non si ferma all’Alt e ne investe uno con la bicicletta

La donna è stata denunciata, dopo aver mandato un Agente all'ospedale.

Vede gli Agenti e inizia a insultarli, non si ferma all’Alt e ne investe uno con la bicicletta
Cronaca Cremona, 12 Marzo 2021 ore 16:07

Nel primo pomeriggio di ieri, 11 marzo 2021, un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Cremona si trovava in Via Oglio quando una ragazza, mentre si avvicinava a loro in sella a una bicicletta, ha iniziato a rivolgere senza alcun motivo valido verso gli Agenti parole offensive ed oltraggiose.

Vede gli Agenti e inizia a insultarli

All’Alt di uno degli operatori la giovane ha cercato di accelerare la sua andatura, cercando di sottrarsi al controllo: non si è fermata neppure quando l’Agente gli si è parato avanti e lo ha quindi travolto, causando la caduta di entrambi a terra.

A causa della caduta l’agente ha portato lesioni giudicate guaribili in 10 giorni con contusioni all’addome e al ginocchio.
La donna, classe ‘94 e già conosciuta come assuntrice di stupefacenti, è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale, resistenza e lesioni venendo inoltre segnalata per detenzione di stupefacenti, in quanto a seguito del controllo poi svolto veniva trovata in possesso di una piccola dose di hashish.

Nel frattempo, in Prefettura..

Poco più tardi, un altro equipaggio della Squadra interveniva presso la Prefettura, dove si era presentato un uomo che rifiutava di allontanarsi da quegli uffici, nonostante non avesse alcun motivo valido per trattenervisi.
Anche in questo caso, la persona alla vista degli operatori inveiva contro di loro, denigrandoli, rifiutando di fornire le proprie generalità, fino a sdraiarsi in terra e ad opporre resistenza attiva con calci all’ennesimo invito ad allontanarsi rivolto dagli Agenti, che si vedevano quindi costretti ad ammanettarlo per contenerlo.
Sul posto veniva richiesto l’intervento del personale medico, e, in considerazione dello stato di forte alterazione palesato dal soggetto, veniva richiesto anche l’intervento della Guardia Medica che decideva per l’accompagnamento presso l’ospedale per un accertamento sanitario obbligatorio.
Per quanto accaduto, l’uomo, un Cremonese classe 78 con precedenti per minaccia e resistenza a Pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale, detenzione di sostanze stupefacenti, guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, e violazione di domicilio, veniva denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli