Ennesimo femminicidio

Uccide la moglie, porta il figlio dal fratello e poi fugge: arrestato

Il tragico omicidio è avvenuto nella serata di ieri a Palazzo Pignano.

Uccide la moglie, porta il figlio dal fratello e poi fugge: arrestato
Crema, 25 Giugno 2020 ore 09:16

L’ha massacrata di botte e l’ha lasciata a terra, senza vita. Poi ha preso il figlio, l’ha lasciato dal fratello ed è sparito. Eugenio Zanoncelli l’uomo che ieri sera, 24 giugno 2020, avrebbe commesso l’ennesimo femminicidio, in una villetta a schiera di Palazzo Pignano (Crema), è stato arrestato questa mattina dopo una notte di fuga.

Dopo l’omicidio avrebbe portato il figlio dal fratello

Morena Designati, 49 anni,  è stata trovata senza vita attorno alle 22.30 in via De Nicola. I carabinieri sono sulle tracce del marito Eugenio Zanoncelli, 56 anni. Inutile l’intervento sul posto del personale del 118 della Croce bianca di Rivolta: per la donna, purtroppo, non c’era più nulla da fare. Ancora da chiarire la dinamica dell’accaduto ma pare che la donna sia stata trovata massacrata di botte. Dopo l’omicidio, l’uomo avrebbe preso con sé il figlio minorenne, l’avrebbe portato dallo zio, suo fratello, in un paese vicino, e sarebbe poi scappato. Sarebbe stato proprio il fratello del fuggitivo a dare l’allarme quando però, purtroppo, era già troppo tardi.

La fuga

Dopo aver accompagnato il figlio dal fratello, il 56enne sarebbe sparito nel nulla, dandosi alla fuga alla guida della sua auto, una Volvo. I Carabinieri di Treviglio, dopo una notte di ricerche congiunte con la compagnia di Crema, hanno arrestato questa mattina il presunto omicida: si trovava a Rivolta, paese d’origine della coppia.

L’incredulità dei vicini

I vicini sono increduli nell’apprendere la notizia: come troppo spesso accade, in molti hanno dichiarato che si trattava di “una coppia tranquilla”, nessuno si aspettava che Morena potesse fare una simile tragica fine.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia