Menu
Cerca
Cremona

Ubriaco e armato minaccia il gestore di un bar che si era rifiutato di servirgli una birra

L'intervento dei Carabinieri ha evitato il peggio.

Ubriaco e armato minaccia il gestore di un bar che si era rifiutato di servirgli una birra
Cronaca Cremona, 01 Aprile 2021 ore 10:53

Cremona: denunciato dai Carabinieri un 47enne ubriaco ed armato.

Denunciato 47enne

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cremona ieri hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cremona G.M., classe 1974, operaio, pregiudicato per guida in stato di ebrezza, minaccia e porto abusivo di armi o strumenti atti ad offendere.

La birra negata

Nella serata del 30 marzo 2021, intorno alle 21:00, il gestore di un esercizio pubblico si è trovato alle prese con un cliente a dir poco esagitato. Da quanto riferito dal proprietario del locale, un cittadino pakistano, l’avventore, G.M., un 47enne cremonese, è arrivato presso il locale intorno alle 21 già visibilmente ubriaco chiedendogli una birra. Per non suscitare ulteriori nervosismi nel cliente, già poco tranquillo, il gestore gli ha dato quanto richiesto ma, quando il 47enne è tornato alla carica chiedendogli una seconda birra, gli è stata negata consigliandogli di tornare a casa senza creare problemi.

L’arrivo dei carabinieri

La reazione del cliente è stata spropositata: ha cominciato a gridare e, nell’inveire contro il proprietario del locale, lo ha minacciato di morte quindi si è allontanato. Spaventato da quanto accaduto, il gestore del locale ha immediatamente chiamato i Carabinieri che in pochi minuti sono arrivati nei pressi dell’esercizio, giusto in tempo per vedere G.M., volto noto ai militari, che a bordo di uno scooter si avvicinava nuovamente al locale.

La pistola e il coltello

Nel vedere i Carabinieri il 47enne gettava a terra un involucro che veniva subito recuperato dai militari, all’interno vi era una pistola ad aria compressa priva del tappino rosso; addosso all’uomo poi i militari hanno trovato anche un coltello. Probabilmente, l’intento del 47enne era quello di tornare dal gestore del locale per aggravare le minacce di morte utilizzando l’arma ad aria compressa che era andato a recuperare dal suo scooter, l’immediato intervento dei Carabinieri ha quindi evitato ulteriori e forse più gravi conseguenze che potevano nascere da tale gesto.

Portato in caserma

L’uomo, fermato e portato in caserma per ulteriori accertamenti, è stato sottoposto all’etilometro risultando positivo: il tasso alcolemico riscontrato nel sangue infatti era pari a 2,20 gr/l.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli