Cronaca
Cremona

Ubriaca alla guida di un ciclomotore tampona un'auto: 23enne ferita (e nei guai)

La giovane è stata trovata con un tasso alcolemico quasi quattro volte superiore al consentito dalla legge.

Ubriaca alla guida di un ciclomotore tampona un'auto: 23enne ferita (e nei guai)
Cronaca Cremona, 04 Novembre 2021 ore 13:56

Cremona: numerosi i controlli in città negli ultimi giorni da parte dei carabinieri della Sezione Radiomobile. Raffica di denunce, sequestri e sanzioni.

Controlli a Cremona

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona negli ultimi giorni hanno svolto numerosi controlli nel capoluogo su persone, mezzi e locali pubblici, finalizzati a contrastare il consumo di droghe, l’abuso di bevande alcoliche e le condotte pericolose da parte degli utenti della strada.

I risultati

Nel complesso il bilancio del servizio che i Carabinieri di Cremona hanno effettuato negli ultimi due giorni è di una persona denunciata per guida in stato di ebbrezza, di due uomini segnalati alla Prefettura di Cremona quali assuntori di stupefacenti, di tre sanzioni ammnistrative per guida senza patente, per ubriachezza e per mancanza di assicurazione. Numerose le verifiche e i posti di controllo eseguiti nel capoluogo e che hanno evidenziato l’efficacia del dispositivo attuato per il controllo capillare del territorio.

Guida in stato di ebbrezza

In particolare, i militari hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza una cittadina italiana di 23 anni, residente in provincia, che è stata sorpresa a guidare in stato di alterazione psicofisica a seguito di abuso di alcol. La donna, alla guida di un ciclomotore, ha perso il controllo del mezzo e tamponato un’auto, cadendo a terra e rimanendo ferita. La pattuglia intervenuta sul posto ha fatto accompagnare la donna in ospedale per le cure del caso, chiedendo comunque la verifica delle sue condizioni fisiche. L’esito di tale accertamento ha consentito di appurare che la donna guidava il suo ciclomotore con un tasso alcolemico quasi quattro volte superiore al consentito dalla legge, motivo per cui è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria, è stata ritirata la sua patente di guida e il ciclomotore è stato sequestrato per la confisca.

Assuntori di stupefacenti

In altre due diverse circostanze, sempre da parte di militari della Sezione Radiomobile, sono stati controllati e segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti due cittadini italiani, entrambi pregiudicati, di 36 e 42 anni. Il primo è stato controllato quale passeggero di un’auto e al momento del controllo si è mostrato molto nervoso. Perquisito il 36enne, nel suo marsupio è stato trovato un involucro contenente un grammo di eroina, posto sotto sequestro. Nel secondo caso, i militari hanno controllato il 42enne nel corso di una verifica di routine presso un bar. L’uomo è stato perquisito e nelle sue tasche è stata trovata una confezione contenente quasi un grammo e mezzo di cocaina, posta sotto sequestro.

Alla guida senza patente

Sempre le gazzelle del Radiomobile, durante una delle notti scorse, hanno fermato e controllato un cittadino albanese di 19 anni alla guida di un’auto e che è risultato privo di patente perché mai conseguita. Per lui una sanzione amministrativa di 5100 euro. Il veicolo veniva affidato al genitore che non si era accorto che il figlio lo aveva preso per andare in giro per la città. Sempre di notte, i Carabinieri hanno fermato un cittadino straniero di 27 anni che guidava la propria auto pur non avendo la necessaria copertura assicurativa perché scaduta da alcuni mesi. Per lui una pesante sanziona amministrativa e il sequestro dell’auto.

Ubriaco al bar

I militari della Radiomobile sono anche intervenuti nei giorni scorsi in un bar del nord della città dove si trovava un cliente palesemente ubriaco che infastidiva gli esercenti e gli altri avventori dell’esercizio pubblico. Raggiunto dai militari, veniva identificato in un cittadino italiano di 42 anni e accompagnato fuori dal locale per impedire che potesse continuare a importunare i presenti. Visto il suo stato di alterazione psicofisico e il fatto che disturbava in un luogo aperto al pubblico, è stato sanzionato amministrativamente per ubriachezza.