Dal 2012 al 2015

Tre anni di continui maltrattamenti nei confronti della moglie: 53enne in carcere

Una convivenza costellata da ripetuti scatti di irascibilità e aggressività fisica e verbale.

Tre anni di continui maltrattamenti nei confronti della moglie: 53enne in carcere
Crema, 22 Giugno 2020 ore 10:50

I Carabinieri eseguono un’ordine di esecuzione di pena detentiva nei confronti di un 53enne resosi responsabile di continui maltrattamenti nei confronti della moglie e dei figli minori.

53enne in carcere

Nel pomeriggio di sabato 20 giugno i militari della Stazione Carabinieri di Camisano, dando seguito ad un’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Cremona – Ufficio Esecuzioni Penali, hanno immediatamente provveduto a rintracciare un cittadino italiano 53enne, nato in provincia di Lecce, residente a Lodi vecchio (LO), pregiudicato. L’uomo deve espiare una reclusione di 3 anni e 6 mesi, per i reati di maltrattamenti in famiglia e detenzione abusiva di armi, di cui si era reso responsabile a Sergnano (CR) dal 2012 al 2015.

Portato in carcere

La moglie aveva infatti denunciato all’Autorità Giudiziaria i continui maltrattamenti subiti e le indagini avevano accertato la reiterazione della condotta delittuosa nonchè la negativa personalità del marito che durante la loro convivenza aveva evidenziato un indole violenta con ripetuti scatti di irascibilità e aggressività fisica e verbale nei confronti della coniuge e dei figli minori.

L’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lodi.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia