Cronaca
Romanengo

Tenta la "truffa dello specchietto", ma lei non ci casca: preso e denunciato

La donna ha annotato la targa e il truffatore, un ragazzo di soli 21 anni, è stato rintranciato.

Tenta la "truffa dello specchietto", ma lei non ci casca: preso e denunciato
Cronaca Cremona, 24 Marzo 2022 ore 17:06

Romanengo: i Carabinieri hanno denunciato un uomo responsabile della “truffa dello specchietto”.

Denunciato 21enne

I Carabinieri della Stazione di Romanengo, al termine di un’accurata attività di indagine, hanno identificato e denunciato per tentata truffa e danneggiamento un cittadino italiano di 21 anni, residente in provincia di Siracusa, con numerosi precedenti di polizia a carico anche per reati della stessa indole.

La truffa dello specchietto

I militari di Romanengo alcuni giorni fa hanno ricevuto la denuncia di una donna del posto che ha raccontato che il 16 marzo scorso, verso le 12.00, dopo avere compiuto degli acquisti presso un centro commerciale di Roncadelle (BS) era salita sulla sua auto e si era messa alla guida per tornare verso casa. Mentre si trovava in via Vittorio Emanuele a Roncadelle ha sentito un forte rumore sulla carrozzeria, proveniente dalla sua destra. Spaventata, si era fermata sul ciglio della strada per capire cosa fosse successo e in quel momento è stata affiancata da un’altra auto con il solo conducente a bordo che lamentava la collisione del suo mezzo con quello della donna e la invitava a constatare assieme i vari danni.

Non ci casca

La donna era però certa che non fosse capitato nulla e che non ci fosse stato alcun contatto con un’altra auto e ha risposto che non aveva alcuna intenzione di verificare i danni con lui perché non aveva avuto alcun incidente. Il giovane, sorpreso dalla risposta decisa della donna, si è quindi allontanato dal posto. Però la donna, prima che il 21enne si allontanasse, ha fatto in tempo a leggere e ad annotare la targa dell’auto da lui guidata. Una volta arrivata a casa ha verificato che la portiera della sua auto aveva un’ammaccatura, danno che prima non aveva e che era stato causato dall’uomo per simulare l’incidente e per chiedere un risarcimento.

Rintracciato

Dalla denuncia molto dettagliata hanno quindi avuto inizio gli accertamenti dei carabinieri di Romanengo che, partendo dalla targa dell’auto, hanno individuato il proprietario del mezzo. I militari quindi hanno acquisito la sua foto e hanno preparato un fascicolo fotografico da mostrare alla vittima che senza alcun dubbio ha riconosciuto proprio il proprietario del veicolo, ovvero il 21enne, come l’uomo che aveva simulato il sinistro stradale. Per questo motivo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per tentata truffa e danneggiamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter