Spandimento reflui agricoli: da oggi quattro giorni di deroga, ma non a Cremona

Si tratta della seconda finestra temporale per l'utilizzo dei reflui zootecnici per il periodo invernale 2020.

Spandimento reflui agricoli: da oggi quattro giorni di deroga, ma non a Cremona
Cremona, 14 Gennaio 2020 ore 07:45

Quattro gironi di deroga per lo spandimento di reflui agricoli nel campi in Lombardia. Si aprirà oggi, martedì 14 gennaio 2020, e si chiuderà venerdì 17 la seconda finestra temporale per l’utilizzo dei reflui zootecnici per il periodo invernale 2020.

Spandimenti, Rolfi: “Ora cambiare la legge”

La misura, prevista dai “Bollettini Nitrati Straordinari” e deliberata dall’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste (Ersaf) è prevista per periodi di massimo 15 giorni anche non consecutivi per il periodo di dicembre-gennaio.

“Gli agricoltori chiedevano questo intervento per poter lavorare anche in questo periodo – fa sapere l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi – È fondamentale ripristinare la fertilità del terreno, per far fronte alle criticità di questi giorni. Ora è tempo – conclude l’assessore Rolfi – di mettere mano a una norma antica e anacronistica. Gli agricoltori non possono essere sempre in balìa delle emergenze e delle deroghe”.

Ma non a Cremona

Ma una nota di Regione Lombardia precisa che “nei comuni con più di 30.000 abitanti e in quelli aderenti su base volontaria nelle province di Milano, Monza e Cremona dove sono attive da, le misure temporanee di primo livello, rimane il divieto di spandimento di liquami zootecnici”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Cremona e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Cremona (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia