ORDINE DI CARCERAZIONE

Spaccio di stupefacenti nei campi, 29enne finisce in carcere

Deve scontare una pena di quasi due anni e tre mesi di reclusione

Spaccio di stupefacenti nei campi, 29enne finisce in carcere
Pubblicato:

I Carabinieri di Pizzighettone hanno arrestato un uomo di 29 anni che deve scontare una condanna definitiva per spaccio di stupefacenti.

Arrestato 29enne

Venerdì 28 giugno 2024, i Carabinieri della Stazione di Pizzighettone hanno arrestato un uomo di 29 anni, pregiudicato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Alessandria. L'uomo, già condannato dal Tribunale di Alessandria nel 2022 per spaccio di stupefacenti, deve scontare una pena di quasi due anni e tre mesi di reclusione.

Traffico di eroina, cocaina, hashish e marijuana

La condanna, divenuta definitiva nello stesso anno, riguarda attività di spaccio condotte nel 2020 nelle province di Alessandria e Pavia. Le indagini, condotte dai Carabinieri della Compagnia di Tortona e culminate nell'agosto del 2021, avevano portato all'arresto di diverse persone coinvolte in un vasto traffico di eroina, cocaina, hashish e marijuana. I membri del gruppo operavano principalmente nelle campagne tra Castelnuovo Scrivia (AL), Molino dei Torti (AL), Alzano Scrivia (AL) e Casei Gerola (PV), ed erano domiciliati nell’hinterland milanese e nelle provincie di Alessandria e Pavia..

Le indagini

Le investigazioni, condotte tra settembre e ottobre del 2020, avevano rivelato centinaia di cessioni di droga. Dopo numerosi arresti in flagranza di reato, il 29enne era stato condannato dal Tribunale di Alessandria, con la sentenza confermata dalla Corte di Cassazione. L'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Alessandria, detratto il periodo già trascorso in carcere, ha emesso l'ordine di carcerazione.

Il provvedimento è stato inviato per l’esecuzione ai Carabinieri della Stazione di Pizzighettone, luogo di residenza del 29enne, che lo hanno rintracciato e accompagnato al carcere di Cà del Ferro.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali