Cronaca
Cremona

Rubano merce al supermercato e per guadagnarsi la fuga sferrano un pugno all'addetto alla sicurezza

Si tratta di due giovani di 17 e 19 anni che sono stati denunciati

Rubano merce al supermercato e per guadagnarsi la fuga sferrano un pugno all'addetto alla sicurezza
Cronaca Cremona, 14 Dicembre 2022 ore 16:52

Due giovani, di cui uno minorenne, sono stati denunciati dopo aver commesso un furto all'interno di un supermercato di piazza Lodi a Cremona.

Due denunciati per rapina

Sono stati denunciati dalla Polizia di Stato di Cremona i presunti autori di una rapina impropria avvenuta il 2 dicembre in un supermercato di piazza Lodi a Cremona.

Il furto al supermercato

Alle ore 19.40, infatti, due giovani sono entrati all’interno dello store, dove si sono aggirati per alcuni minuti con fare sospetto. L’addetto alla sicurezza, pertanto, li ha tenuti sotto controllo, notando che gli stessi stavano occultando diversa merce all’interno dei propri giubbotti, per poi collocarne altra negli scaffali in prossimità dell’uscita con l’evidente fine di asportarla senza pagare.

Aggrediscono l'addetto alla sicurezza

I due sono stati seguiti a vista, finché hanno oltrepassato le casse senza pagare alcunché e, conseguentemente, sono stati immediatamente bloccati. Tuttavia, vistisi fermati, i due giovani hanno reagito violentemente nei confronti dell’addetto alla sicurezza, colpendolo con un pugno al volto e facendolo rovinare a terra, per poi allontanarsi e scappare.

Trovati seduti su una panchina

Dopo aver visionato le immagini, gli operatori dell’Antirapina della Squadra Mobile hanno effettuato diversi servizi di osservazione nel centro cittadino e nei luoghi di aggregazione giovanile, tanto che, nei pressi della Stazione ferroviaria, i due sono stati notati mentre erano seduti su una panchina.

Alla luce della completa corrispondenza del loro abbigliamento, oltre all’evidente somiglianza somatica con le immagini dei rapinatori acquisite dall’impianto di videosorveglianza del supermercato, gli operatori della Squadra Mobile hanno accompagnato i due giovani in Questura per i rituali accertamenti anagrafici.

Uno minorenne

Entrambi di origine tunisina, uno dei soggetti è risultato avere 17 anni e, pertanto, è stato denunciato alla Procura della Repubblica per i minorenni di Brescia e affidato ai Servizi Sociali. L’altro soggetto, di 19 anni, invece, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cremona in attesa delle determinazioni delle competenti Autorità Giudiziarie.

Seguici sui nostri canali